SAN POLO DEI CAVALIERI – Domenica 11 corteo solenne: arriva in paese il nuovo Cristo Morto

La statua donata alla Comunità sarà scoperta e benedetta in piazza

Una processione solenne, con il clero, le confraternite (del Buon Consiglio, di San Nicola, di Sant’Antonio Abate, dell’Immacolata e di Santa Lucia) accompagnata dalla banda musicale “San Polo dei Cavalieri 1863”. Sarà un’accoglienza in pompa magna quella San Polo dei Cavalieri riserverà domenica 11 settembre alla statua del nuovo Cristo Morto.

Il corteo-processione partirà alle ore 17 da San Nicola con la Madonna Addolorata in testa per andare incontro al nuovo Simulacro, che dopo un nuovo tratto insieme sarà scoperto in piazza dal sindaco Simone Mozzetta e benedetto dal don Gaetano Maria Saccà, parroco del paese.

Il Corteo solo allora dirigerà verso la Chiesa dove verrà celebrata una messa solenne, presentate e benedette le Reliquie della Grotta di Betlemme, del Cenacolo e del Sepolcro di Gerusalemme che il professor Dante Cerilli ha fatto pervenire, con sigillo della “Custodia di Terra Santa”, per interessamento dei dottori toscani Renato Colombai, Massimo Bachereti ed Angela Lastrucci.

LEGGI ANCHE  Riprende il Festival del Cinema a Montecelio

Prima della conclusione dei vari riti, verrà firmato anche il concordato di affidamento della Statua, nei modi e nella misura convenuti, al Sindaco, al parroco, al priore della Confraternita Madonna del Buon Consiglio, Marcello Ricci, che ha curato ogni dettaglio della manifestazione.

La statua del Cristo Morto, realizzata artigianalmente in fiberglass e decorata a mano, con colori ad olio e protezione finale a base di particolari cere d’api da artisti e scultori di uno storico ed importante laboratorio romano è stata donata alla comunità dalla famiglia di Dante Cerilli che ha radici in Roma e in Supino (FR), in memoria della dama di carità Elsa Cerilli e del cavalier Luigi Iacobucci, maresciallo di Pubblica Sicurezza, zii del professor Cerilli.

LEGGI ANCHE  CASTEL MADAMA – Lavori in corso, cambia la viabilità

La portantina è stata costruita dal mastro-artigiano Matteo Filoni (che anche il vice-sindaco di San Polo), ed è dedicata alla memoria di Agostino Rossi (detto Franco), a spese della figlia, Antonietta Rossi.

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.