SAMBUCI – La giunta “saluta” il sindaco

"E' un film che abbiamo già visto". Comunicato del Gruppo Consiliare di opposizione Sambuci Comunità

A Sambuci si è dimessa l’intera giunta. Con gli assessori anche due consiglieri delegati. È un segnale chiaro e preciso: 4 consiglieri di maggioranza (su 7), di cui uno il vicesindaco e l’altro l’assessore al bilancio, ritengono di non poter più adempiere alle funzioni per le quali erano stati nominati, probabilmente per impossibilità resa dallo stesso Sindaco.

È un film che abbiamo già visto. Già nella precedente consiliatura, infatti, un assessore fu messo in condizione di non poter lavorare per via della continua volontà del Sindaco di voler accentrare i poteri.

La situazione attuale non ci sorprende: nell’ultimo consiglio comunale, l’opposizione ha proposto di istituire la figura del Presidente del Consiglio Comunale, affinché gli equilibri tra giunta, consiglieri di maggioranza e di opposizione fossero ristabiliti.
Nella ragioni della proposta, infatti, evidenziavamo come vi fosse la necessità di eleggere una figura superpartes in grado di recepire le istanze dell’intero consesso, anche al fine di evitare “strappi” di maggioranza.

LEGGI ANCHE  La Roma perde a Napoli, Zaniolo inseguito e minacciato dai tifosi a Casal Palocco

Il capogruppo di maggioranza, non capendo che quella proposta era un favore più a loro che a noi, rispose fiero “non ne abbiamo bisogno, la maggioranza è compatta”.

L’arroganza e l’orgoglio del capogruppo non gli consentirono di cogliere fino in fondo l’importanza di una deliberazione che, ne sono convinto, avrebbe evitato ciò che oggi succede.

Ora il Sindaco ha nominato una nuova Giunta, scegliendo – per esclusione – due dei tre (il terzo sarà, inevitabilmente, capogruppo) consiglieri di maggioranza rimanenti.

Sia chiaro: l’opposizione NON è disponibile ad entrare in maggioranza. L’unica maggioranza possibile, infatti, è quella fuoriuscita l’anno scorso dalle elezioni.
Per il gruppo di opposizione Sambuci Comunità l’unica ipotesi possibile alternativa a questa maggioranza è restituire la parola al Popolo sovrano mediante elezioni democratiche affinché elegga un nuovo Sindaco e una nuova maggioranza che amministri Sambuci con professionalità, visione, intraprendenza e idee. Qualsiasi altra ipotesi non è da considerarsi in campo.

LEGGI ANCHE  Il vicesindaco di Montelibretti: Buonasorte un padre politico

Rivolgiamo un ringraziamento ai Consiglieri Luigi Proietti, Fiorella Antonielli, Costantino Colarossi e Roberto Di Priamo per aver svolto il loro ruolo con professionalità, rispetto e ascolto delle opposizioni: caratteristiche necessarie per una buona amministrazione e per avuto il coraggio di portare alla luce ciò che l’opposizione da tempo manifesta: l’accentramento dei poteri, da parte del Sindaco, non è utile per il Comune di Sambuci ma solo per l’ego e le paure del Sindaco Napoleoni.

Gruppo Consiliare Sambuci Comunità
Consiglieri
Riccardo Fratini
Marco Colarossi
Mirko Antonielli

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.