TIVOLI – Attivati due spazi bimbi gratuiti

Gli spazi educativi per bimbi tra i 18 e i 36 mesi e tra i 3 e i 6 anni aperti a Campolimpido e Villa Adriana

Attivato a Villa Adriana e a Campolimpido uno spazio educativo gratuito per bambini 18-36 mesi e 3-6 anni. Il progetto “Il Buon Inizio. Crescere in una comunità educante che si prende cura”, promosso dal Comune di Tivoli con la cooperativa Santi Pietro e Paolo Patroni di Roma, è selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, ed è coordinato da Save the Children Italia.

Laboratori, attività ludiche, culturali e sportive per bambini tra 0 e 6 anni e, ancora, un servizio educativo integrativo per bambini e bambine dai 24 ai 36 mesi: l’obiettivo è quello di offrire alla cittadinanza un’area ad alta densità educativa per la prima infanzia e rafforzare la comunità di cura grazie agli attori del settore educativo, sociale e sanitario.

I poli educativi, gratuiti e già operativi, sono collocati presso l’IC Tivoli 3, plesso di Villa Adriana  in via Leonina 6 e presso l’IC Tivoli 3, plesso di Campolimpido, via Libertucci snc.

Siamo orgogliosi di poter collaborare come Amministrazione con una realtà così importante come Save The Children, che da sempre ha a cuore i bambiniafferma l’assessora al Welfare Maria Luisa Cappelli –Siamo certi che questo progetto riuscirà a portare un cambiamento significativo nella vita dei più piccoli e delle loro famiglie. Siamo convinti infatti che sia fondamentale offrire un servizio pubblico gratuito, soprattutto in questo periodo storico. Mettiamo a disposizione un luogo in cui i più piccoli potranno giocare e socializzare, in cui potranno fare sport e frequentare laboratori. Un punto di riferimento per il territorio, in cui le mamme e i papà potranno avere la serenità di affidare i propri figli ad educatori e personale altamente specializzato”.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO – Elezioni, l’estrema Sinistra sostiene Paolo Maria Zavagni Sindaco

Il servizio è già attivo e sarà garantito fino ad agosto 2023 con rinnovo per l’anno scolastico successivo 2023/2024.

Il progetto comprende

⦁    Hub 18-36 mesi: Attività educative giornaliere per bambini e bambine tra 18 e 36 mesi nelle ore antimeridiane ovvero fasce orarie 8:00/9:00 accoglienza, 9:00/12:00 attività didattica, 12:00/13:00 uscita, presso l’Istituto Comprensivo Tivoli 3 plesso De Andrè in Via Guerrino Libertucci (Campolimipido).

Lo spazio 18-36 mesi offrirà attività educative di qualità in piccoli gruppi. Il percorso, costruito in moduli della durata effettiva di 5 mesi darà la possibilità ai bambini e alle bambine coinvolti di effettuare uno o due moduli l’anno, qualora non si riuscisse a rispondere attività come ad esempio: laboratori di lettura precoce (Nati per Leggere; Lettura ad alta voce), di musica in fasce (Nati per la musica, metodo Gordon) e di psicomotricità (Psicomotricità relazionale; Pratica psicomotoria), laboratori sensoriali/creativi ed altri, ovvero tutti metodi educativi innovativi di coinvolgimento del bambino e della bambina, di accompagnamento dello sviluppo, di costruzione del proprio io e dell’autonomia.

⦁    Servizio integrativo 3-6 anni. Negli stessi spazi saranno anche realizzate attività integrative pomeridiane dedicate ai bambini tra 3 e 6 anni, al termine dell’orario della scuola dell’infanzia.

LEGGI ANCHE  Trova un borsello sul bus e lo consegna all’autista: conteneva 60 mila euro

Le attività integrative si svolgeranno per 2 ore dalle 16:00 alle 18:00, il martedì e il giovedì nel plesso De Andrè in Via Guerrino Libertucci (Campolimipido), il lunedì – mercoledì – venerdì, nel plesso Madre Teresa di Calcutta in Via Leonina, 6 (Villa Adriana) per la durata dell’intero anno scolastico.

Verranno proposte attività di: gioco libero e strutturato, attività di rilassamento, laboratori creativi e di manipolazione, laboratori di conoscenza e ri-conoscimento delle emozioni, attività sportiva, attività in natura all’aria aperta.

Attività educative e laboratori diffusi da realizzare con i bambini tra 0 e 6 anni alla presenza di almeno un adulto di riferimento nelle ore pomeridiane.  Le attività proposte saranno: laboratori per favorire l’intelligenza numerica, laboratori di accompagnamento alla lettura, laboratori di movimento e psicomotricità, laboratori sulle emozioni, laboratori di genere, laboratori neuro educazione.

L’accesso è garantito ai bambini i cui nuclei famigliari rispondano a precisi criteri previsti dal bando (condizione sociale e lavorativa, presa in carico sociale, appartenenza territoriale e condizione economica).

Per partecipare, è necessario compilare apposita domanda da inviare allo staff di Save The Children all’indirizzo v.vinciotti@santipietroepaolo.it. Le domande possono essere già inviate.

Il risultato della selezione sarà comunicato attraverso una graduatoria.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.