Covid, senza quarta dose di vaccino 12 milioni di italiani

Dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe emerge che 6,7 milioni non si sono mai vaccinati

In Italia diminuisce il numero dei contagi, ma scendono anche le somministrazioni giornaliere delle quarte dosi di vaccino anti-Covid.

E’ quanto emerge dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla settimana compresa tra il 20 e il 26 gennaio diramato dall’agenzia Ansa.

I numeri confermano un ulteriore calo dei nuovi casi settimanali (-26,5%), che dai 51.888 della settimana precedente scendono a quota 38.159, e un calo dei ricoveri ordinari con sintomi (4.081 contro 5.003 pari a -18,4%), delle terapie intensive (205 contro 227 pari a -9,7%) e dei decessi (345 contro 495 pari a -30,3%) negli ultimi 7 giorni.

Il monitoraggio della Fondazione Gimbe evidenzia che scendono le somministrazioni giornaliere delle quarte dosi di vaccino anti-Covid (-30,6%) e sono attualmente scoperte 11,9 milioni di persone.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - “Barriere architettoniche, quando il Piano per l’abbattimento?”

Sono invece 7,25 milioni le persone che non hanno ancora ricevuto la dose booster (terza dose).

La copertura per la quinta dose è invece pari al 13,5%. Al 27 gennaio, sono 6,78 milioni le persone di età superiore a 5 anni che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.