GUIDONIA – Rifiuti ingombranti, apre la seconda isola ecologica della città

L’impianto di Colleverde è dotato anche di impianto di compostaggio

Guidonia Montecelio ha una seconda isola ecologica.

Oggi, venerdì 30 novembre, con la determina numero 57 – CLICCA E LEGGI LA DETERMINA - il dirigente all’Ambiente Annalisa Tassone ha autorizzato la messa in esercizio del Centro di Raccolta Comunale dei rifiuti urbani sito in via Monte Nero, nell’area industriale di Poggio Fiorito, nel quartiere di Colleverde.

Con l’atto viene autorizzata la Tekneko Sistemi Ecologici SRL, società che gestisce l’appalto della raccolta differenziata dei rifiuti, alla gestione del Centro di Raccolta e del Centro di Riuso nei termini di vigenza del contratto in essere, previa obbligatoria campagna informativa rivolta alla cittadinanza.

La Tekneko è stata inoltre autorizzata a richiedere a Enti terzi autorizzazioni, pareri e nulla osta necessari alla messa e mantenimento in esercizio del Centro di Raccolta.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Acea allaccia la nuova utenza, strada chiusa per 4 giorni

L’impianto è stato realizzato dalla ditta RmAppalti Srl di Roma grazie ad un finanziamento di 398 mila euro concesso dalla Regione Lazio al Comune di Guidonia Montecelio.

Oltre al conferimento di Rifiuti ingombranti, Apparecchiature elettriche ed elettroniche, RAEE e Rifiuti particolari, nell’isola ecologica è presenta anche una compostiera di comunità per scarti organici.

L’apertura è prevista entro gennaio 2024.

Il Centro di Raccolta e di Riuso di via Monte Nero è il secondo in città dopo quello di via Lago dei Tartari, al Bivio di Guidonia.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.