Che competenze ha un avvocato divorzista?

Gli avvocati divorzisti – a volte chiamati anche familiaristi o matrimonialisti – sono professionisti che, di solito, si dedicano a contenziosi che riguardano il diritto di famiglia. Il matrimonio, con i suoi molteplici scenari, rappresenta il principale contesto in cui si trova a operare il divorzista. In molti casi, i clienti vengono assistiti nei processi relativi ai divorzi, a maggior ragione nel caso in cui anche i figli siano coinvolti. L’avvocato suddivide i beni e, inoltre, fa in modo che i suoi assistiti possano pervenire a un accordo relativo alla custodia dei figli.

Chi è il miglior avvocato divorzista di Roma

Il miglior avvocato divorzista Roma è di sicuro Antonietta Toscano, professionista specializzata nel diritto di famiglia, che – come noto – è un pilastro indispensabile di tutti i sistemi giuridici occidentali. Lo Studio Legale Toscano propone ai propri clienti un ricco assortimento di servizi, garantendo una completa assistenza nelle tematiche familiari. Esperienza e competenza sono i punti di forza di questa realtà, che mette a disposizione una consulenza legale basata su soluzioni studiate su misura, indispensabili per far fronte alle varie sfide che si possono concretizzare in un contesto familiare, dalle unioni civili alle separazioni.

Come si diventa avvocati divorzisti

Chi ha in mente di intraprendere una carriera da avvocato divorzista deve seguire un percorso di formazione e di istruzione non molto diverso da quello di un avvocato specializzato in una branca differente. Prima di tutto, dunque, è necessario ottenere una laurea in giurisprudenza, obiettivo che può essere raggiunto al termine di un percorso di studi di cinque anni. Lo step successivo consiste nel rivolgersi a uno studio per potersi dedicare alla pratica: un impegno che dura due anni. Ovviamente, il consiglio è di rivolgersi a uno studio che sia specializzato in diritto di famiglia, così da accumulare esperienza su questo argomento.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Crisi finita, col rimpasto esordisce in Consiglio Cristian Diano

Dopo l’esame di abilitazione

Una volta affrontato e superato l’esame di abilitazione, si può cominciare a cercare lavoro, provando a contattare vari studi legali che siano specializzati in diritto della famiglia o, più in particolare, in divorzi. Gli esperti del settore raccomandano di farsi affiancare da un professionista che abbia già maturato una lunga esperienza nel settore, così da apprendere le basi e acquisire tutti i trucchi del mestiere con un percorso graduale e progressivo. Quando ci si sente pronti, si può passare a lavorare in proprio, il che vuol dire avviare uno studio legale. Se si è ancora alle prime armi, comunque, tale soluzione non è auspicabile, dal momento che il processo si potrebbe rivelare piuttosto costoso sul piano economico. Il suggerimento, insomma, è di far riferimento a uno studio legale che esiste già e di cui si potrebbe eventualmente diventare soci.

Avvocati divorzisti: che competenze hanno?

Quella del diritto della famiglia è una branza senza dubbio complessa, anche perché esposta a costanti cambiamenti. D’altra parte, il concetto stesso di famiglia muta con il passare del tempo: è inevitabile, allora, che tale elemento sociale sia soggetto a cambiamenti anche sul piano normativo. Occorre tornare indietro fino al 1942 per individuare la prima istanza di codificazione del diritto in questo ambito. Se si pensa che fino a non molti decenni fa le donne non avevano neppure la possibilità di scegliere di divorziare, si può facilmente intuire quale fosse il rapporto di subordinazione tra moglie e marito: una situazione che non coinvolgeva unicamente il rapporto di coppia, ma si rifletteva anche sul rapporto coi figli. Ecco perché molti articoli dedicati al tema presenti nel Codice Civile sono andati incontro, nel tempo, a molteplici variazioni. Al di là della legge sul divorzio, si possono citare anche le norme sulla procreazione assistita, sugli affidi e sulle adozioni.

LEGGI ANCHE  TIVOLI – Scuola Taddei, 267 mila euro per tre anni di affitti arretrati

L’affido e la custodia dei figli

È in tali ambiti che si può rintracciare, ovviamente, la competenza di un legale divorzista: come noto, infatti, in caso di separazione non di rado si possono manifestare problemi che chiamano in causa l’affido o la custodia dei figli. L’assistenza di un avvocato divorzista sempre aggiornato è indispensabile; un bravo legale non solo si informa grazie a master e corsi, ma dispone anche di eccellenti capacità di mediazione, che sono fondamentali per gestire situazioni come i divorzi che comportano un carico emotivo non indifferente.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.