TIVOLI – “Ha tentato di violentarmi”, ma non era vero: assolto

Italiano 43enne scagionato dopo 7 anni dalle accuse di un’amica

In aula la donna ha ribadito le sue accuse, ma probabilmente non è stata credibile fino in fondo.

Per questo ieri, mercoledì 20 dicembre, il Tribunale di Tivoli ha assolto dall’accusa di tentata violenza sessuale F. D., un 43enne italiano residente nella Città dell’Arte.

Il Collegio presieduto da Cristina Mazzuoccolo – a latere i giudici Sergio Umbriano e Matteo Petrolati – non ha condiviso la ricostruzione della Procura della Repubblica che aveva richiesto per l’imputato una condanna a due anni di reclusione.

Secondo il racconto della donna, costituitasi parte civile, F. D. avrebbe cercato di abusare di lei il 26 novembre 2016 dopo una serata trascorsa insieme come amici.

LEGGI ANCHE  CASTEL MADAMA - Arriva la fibra ottica ultraveloce per 1.500 famiglie

Quattro anni di indagini e tre di processo, ieri il verdetto: assoluzione.

Le motivazioni della sentenza saranno pubblicate tra 90 giorni.

“Per fare valutazioni in merito attendiamo le motivazioni – commentano gli avvocati Emanuele Di Lauro e Simona Unisoni, legali di fiducia del 43enne tiburtino – Esprimiamo soddisfazione per il risultato processuale, ma soprattutto per la riabilitazione personale e pubblica del nostro assistito”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.