GUIDONIA – Nel nuovo Parco urbano una foresta realizzata dagli alunni

Il progetto “tiny forest” dell'Istituto Comprensivo "Giuliano Montelucci”

Ieri mattina oltre cento alunni della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Giuliano Montelucci” di Colle Fiorito di Guidonia sono stati coinvolti in un progetto speciale.
I ragazzi, nell’ambito dei lavori per la realizzazione di un Parco urbano nella zona residenziale La Sorgente, hanno partecipato alla piantumazione delle piante del progetto “tiny forest” dopo aver completato un percorso di formazione.
“Nella realizzazione del progetto di forestazione dell’area La Sorgente – spiega la vicesindaca Paola De Dominicissi è scelto di includere anche questa tiny forest per dare ancora maggiore rilevanza a questo importante progetto che porterà alla creazione di un polmone verde per la nostra Città. È stato importante e bellissimo vedere il coinvolgimento e l’entusiasmo degli alunni”.
“Questa attività con i ragazzi – aggiunge l’assessore all’Ambiente Andrea Mazzaha fornito importanti spunti di riflessione sia per noi sia per i ragazzi, che vedranno crescere le piante che hanno piantato oggi. Il coinvolgimento degli studenti fa parte delle iniziative di sensibilizzazione verso l’ambiente e il decoro urbano che abbiamo intrapreso, parallelamente agli interventi di bonifica delle discariche e di controllo delle aree a rischio”.
“È stato significativo ritrovarci alla Sorgente per questo progetto – conclude l’assessore alle Politiche Scolastiche, Claudio Zarro -. Il lavoro svolto da questi giovani contribuirà alla creazione di una nuova area verde che sarà utile per la nostra Comunità. Tutelarla e viverla sarà un impegno da portare avanti, insieme, per loro e per tutti noi”.
Le tiny forest sono foreste urbane in miniatura che adottano un particolare metodo di impianto favorevole alla crescita di alberi in spazi limitati. Si differenziano dalle consuete tecniche di riforestazione in quanto permettono di creare rapidamente un ecosistema completo. Piantando diverse specie molto vicine tra loro per rigenerare terreni degradati e competendo per la luce, gli alberelli crescono rapidamente.
Queste piccole foreste sono cruciali per migliorare l’ecosistema e riescono in un arco di tempo relativamente breve a migliorare la qualità dell’aria e del suolo, a rinfrescare l’ambiente e ad avere un impatto positivo sulla biodiversità.
Nel caso di quella realizzata alla Sorgente, gli alunni hanno avuto modo di seguire un percorso di apprendimento e assistenza durante la fase di piantumazione degli alberi. Le attività sono state organizzate e supportate dal “Laboratorio territoriale Green Space”.
Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Far West in strada, marocchino pestato e accoltellato nella notte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.