GUIDONIA - Beccati col carico di rifiuti, svuotacantine e committente denunciati

I Forestali fermano il 47enne romeno e l’82enne italiano su un mezzo non autorizzato

Circolavano su un mezzo carico di oltre 300 chili di rifiuti ammassati senza uno straccio di autorizzazione né un’attestazione sulla provenienza.

Per questo venerdì 24 maggio i Carabinieri Forestali della stazione di Guidonia hanno denunciato per concorso in trasporto e gestione illeciti di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi un 47enne romeno residente a Fonte Nuova e un pensionato italiano di 82 anni residente nella Città dell’Aria, risultati rispettivamente uno svuotacantine abusivo e il committente.

I due uomini sono stati fermati a bordo di un furgone Opel Vivaro in via Lago dei Tartari, nella zona industriale del Bivio di Guidonia.

I militari erano impegnati in un servizio di controllo nei pressi di un impianto di smaltimento e riciclo rottami regolarmente autorizzato insieme con la Polizia Locale di Guidonia Montecelio e con gli ispettori del CAN, il Corpo Ambientale Nazionale diretto da Giovanni Paris che ha stipulato un protocollo d’intesa coi Carabinieri Forestali.

LEGGI ANCHE  Fugge all’alt, albanese preso con 34 dosi di cocaina e crack

Nel cassone del furgone sono stati rinvenuti contenitori di carbo-lubrificanti, Raee, contenitori di vernici e diluente, oltre a rifiuti di plastica: il mezzo è finito sotto sequestro insieme al carico perché il 47enne romeno non è risultato iscritto all’Albo dei Gestori Ambientali per il trattamento di rifiuti e rottami.

Durante il servizio di controllo nella rete dei militari è finito anche un furgone di una ditta di Tivoli condotto da un cittadino moldavo di 42 anni residente a Sant’Angelo Romano che trasportava calcinacci: dalle verifiche è emerso che il camionista non aveva compilato il Formulario di identificazione dei rifiuti (Fir). Una violazione che ha fatto scattare la sanzione amministrativa di 3.200 euro.

LEGGI ANCHE  TIVOLI – Casal Bellini, divertimento e buon cibo: la Festa del Fontanile è da sold out

Nell’ambito dello stesso servizio in via Lago dei Tartari gli agenti della Polizia Locale hanno individuato una Ford Mondeo senza targa in sosta: dalle successive verifiche è emerso che la vettura era già sottoposta a fermo amministrativo e per questo è stata sequestrata.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.