TIVOLI – Inclusione e Sport sotto la Rocca Pia, arrivano i “Play the Games 2024″

Venerdì l’Anfiteatro di Bleso si illumina del “Fuoco Olimpico” dei Giochi Interregionali degli “Special Olympics Italia”.

“Special Olympics” è un Movimento, fondato nel 1968 da Eunice Kennedy Shriver, per promuovere il superamento dei pregiudizi, incoraggiare l’inclusione delle persone con disabilità e valorizzare le potenzialità di ognuno di esse attraverso sport, è attualmente diffuso in ben 200 paesi.

“Trent’anni fa dicevano che non eravate in grado di correre i 100 metri. Oggi, voi correte la maratona.

Trent’anni fa, dicevano che dovevate rimanere chiusi negli istituti.

Oggi siete di fronte alle televisioni di tutto il mondo.

Trent’anni fa, dicevano che non potevate dare un valido contributo all’umanità.

Oggi, voi riunite sullo stesso terreno dello sport nazioni che sono in guerra…”, alcune delle parole di incoraggiamento di Eunice Kennedy Shriver.
Quest’anno i “Play the Games”, ovvero i Giochi Interregionali di “Special Olympics Italia”, attraverseranno, da aprile a giugno, diverse regioni italiane con un ricco calendario di eventi.
7 città, 23 giorni di gara e 14 discipline olimpiche e che vedranno, per gli atleti partecipanti, le loro famiglie, i tecnici e tutti i “curiosi”, giorni indimenticabili all’insegna dello sport e dell’inclusione sociale.

Finalità principale è quella di dare l’opportunità a bambini e adulti con disabilità intellettive di allenarsi e gareggiare in una varietà di sport olimpici, permettendo così di sviluppare ed accrescere il proprio benessere fisico, di dimostrare il proprio coraggio e le proprie abilità, stringere amicizie con altri atleti e vivere esperienze uniche insieme ai loro tecnici sportivi, alle loro famiglie e a tutta la collettività.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Città più pulita, 20 mila euro agli Ispettori ambientali

Anche Tivoli ha avuto l’onore di essere stata scelta come “meta” di questo grandissimo evento.
Venerdì 31 maggio alle ore 20, nella splendida cornice dell’Anfiteatro di Bleso, sotto il Castello della Rocca Pia, con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei deputati e del Comune di Tivoli, si terrà la cerimonia di apertura dei “Play de Games” a cui parteciperanno oltre 1200 persone fra atleti, tecnici, familiari, staff, volontari provenienti da Toscana, Lazio, Umbria e Sardegna.
Durante la cerimonia, alla presenza di varie istituzioni locali e nazionali, verrà acceso il “Sacro Fuoco di Olimpia”, e gli atleti nei due giorni successivi competeranno nelle discipline del nuoto, presso la Piscina Comunale di Tivoli, e del bowling, presso l’impianto del “Maniampama” di Guidonia.

Da ultimo, durante la festa di chiusura dei Giochi, ci sarà l’intitolazione della Piazza della Cittadella dello Sport di Tivoli, in via Empolitana 3, alla Fondatrice degli “Special Olympics” Eunice Kennedy Shriver.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Città più bella, 438 mila euro per il parcheggio davanti alla scuola

“Sarà un grande onore per noi ospitare il “Sacro fuoco di Olimpia” e sarà un onore altrettanto grande quello di poter ospitare ben 430 atleti che quel fuoco lo hanno nel cuore”, commenta Anna Rita Casolini di Sersale, Presidente di ASD Liberi di Fare Sport Tivoli e partner di Special Olympics Italia Team Lazio nell’organizzazione dell’evento

“Vogliamo dare la massima visibilità possibile a questo evento, ai giovani agli adulti protagonisti di Special Olympics perché più visibilità avranno i nostri atleti, più la parola “inclusione” acquisirà un senso reale – prosegue Anna Rita Casolini di Sersale La nostra ambizione?

Raccontare al mondo o almeno a chi non lo ha ancora capito, ciò che gli Atleti Special Olympics sentono e dimostrano ogni giorno attraverso lo sport: il loro non sentirsi diversi ma “unici” e questa unicità è una ricchezza per il mondo intero”.

Tutta la comunità è invitata a partecipare con entusiasmo.

(Claudia Santolamazza)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.