Elezioni comunali, a Tivoli l’affluenza più bassa

Tiene Monterotondo, a Moricone e Pisoniano boom di presenze alle urne

E’ la città più importante dell’hinterland Nordest di Roma e quella col maggior numero di candidati in corsa per le elezioni amministrative di ieri, sabato 8, e oggi, domenica 9 giugno.

Eppure, i cittadini di Tivoli faticano ad accorrere alle urne. E’ il quadro che emerge dai dati dell’affluenza forniti dal Ministero dell’Interno.

Oggi, domenica 9 giugno, alle ore 12 a Tivoli ha votato il 32,91%, un dato certamenrte superiore alla media regionale che allo stesso orario si attesta al 23,18%.

Ieri alle 23, alla chiusura dei 57 seggi, la percentuale era del 19,90, anch’essa di gran lunga superiore rispetto al 13,60% registrato a livello regionale.

L’altro grande Comune della Città del Nordest al voto è Monterotondo, dove alle 12 di oggi risulta aver votato il 35,49%. Ieri nelle 32 Sezioni era stato registrato il 21,36%.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Città più pulita, 5 mila euro per decespugliare Ponte della Pace e aree protette

Nei piccoli Centri chiamati alle urne spicca Moricone dove alle 12 di oggi si registra un 45,92% di affluenza, mentre ieri dalle 15 alle ore 23 la percentuale si attestava al 30,05%.

Sempre secondo i dati del Ministero dell’Interno a Sant’Angelo Romano su 3 Sezioni alle 12 il dato di affluenza è pari al 35,81%, mentre ieri alle ore 23 le urne si sono chiuse al 22,88%.

Se a Vicovaro il dato del Ministero risulta fermo al 27,52% registrato ieri sera alle ore 23, alle 12 di oggi a Pisoniano l’affluenza ha toccato quota 52,54%.

Infine tra i comuni più importanti del Nordest c’è Palestrina dove alle 12 l’affluenza è pari al 37,25%.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.