RIANO – Sfregio al monumento di Matteotti, scritte inneggianti al fascismo

La denuncia del sindaco Luca Abbruzzetti

Una settimana prima a rendergli omaggio c’era l’intera comunità e numerosi rappresentanti delle istituzioni. Ma qualcuno nella notte tra lunedì 17 e martedì 18 giugno ha deciso di sfregiare il monumento dedicato a Giacomo Matteotti situato in via Flaminia località Quartarella, nel Comune di Riano.

A denunciare il fatto ai carabinieri è stato il sindaco Luca Abbruzzetti che ha informato la cittadinanza con un post sulla pagina Facebook istituzionale del Comune di Riano.

“Un amaro risveglio per la nostra comunità – ha commentato il primo cittadino – Sul monumento dedicato a Giacomo Matteotti sono comparse scritte inneggianti al fascismo ed è stata vandalizzata anche la corona di fiori inviata dal Presidente della Repubblica in occasione del Centenario della morte dell’Onorevole socialista”. ️

LEGGI ANCHE  GERANO - Città più bella, 800 mila euro dal Pnrr per riqualificare il campo di calcio

“Come sancito nella Costituzione, l’apologia del fascismo è un crimine – ricorda il Sindaco Abbruzzetti – intollerabile ed inaccettabile. Giacomo Matteotti è un eroe nazionale, proprio in virtù del suo coraggio nel difendere strenuamente i valori della democrazia e della libertà che Mussolini ha da subito soffocato.

Le idee di Matteotti, il suo esempio e la sua eredità saranno sempre più forti e luminosi delle bieche azioni di sparuti vigliacchi”.

Ieri pomeriggio l’Amministrazione Comunale ha organizzato un sit-in presso il Monumento Matteotti ripulito martedì mattina per ribadire e rafforzare i valori di democrazia e di libertà.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.