Tivoli – Al San Michele per parlare di mafie e “toghe imbavagliate”

Introdotto dal giornalista de Il fatto quotidiano Luca Teolato, e Antonio Turri, presidente dell’associazione Cittadini contro le mafie, durante l’evento si sono succedute le testimonianze di Gaetano Pascale, ex ispettore di polizia, Gianluca, imprenditore romano, la madre e il fratello di Attilio Manca, tutti testimoni di presunte anomalie e corruzioni giudiziarie.

proietti mafiePresente al convegno, il Sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti e l’ assessore alla Cultura Urbano Barberini. Con loro, anche diversi consiglieri di maggioranza e opposizione. Proietti prendendo la parola, ribadisce “la voglia di cambiamento della città testimoniata dalla sempre più attiva partecipazione dei cittadini che si basa sull’informazione e la trasparenza”.

Hanno chiuso l’appuntamento il giudice Clementina Forleo, Stefano Del Piano coordinatore dell’associazione Tivoli Liberatutti e Giulio Cavalli, attore e scrittore, che ha concluso l’incontro dicendo: “Siamo il paese in cui ‘sono state suicidate’ le persone migliori”.

 

 Giorgia Paoletti

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Sequestrati mascherine "FFP2" e termometri farlocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *