La Ricetta: Le “CIAMMELLE” di Sant’Angelo Romano

 

Ingredienti: 

1 kg di acqua

3 kg di farina

1 kg di olio EVO

70 g di sale 

 

13349159 10208032369159809 1771658813 nDopo aver disposto la farina a fontana si aggiunge l’olio e si mescolano gli ingredienti con l’aiuto dell’acqua tiepida, formando un panetto dalla consistenza piuttosto morbida, che si lascia riposare per circa un’ora. Successivamente con piccole porzioni di pasta si allungano delle “corde” dello spessore di 2 cm circa, che si compongono nella forma tipica: prima un cerchio di circa 15 cm di diametro) poi una croce ed infine degli “uncini” che si dispongono, troncandone le estremità ed avendo cura di fissarle premendo con un dito, sui bracci della croce, a formare un disco solare.

Dopo un breve periodo di riposo, le “ciammelle” vengono lessate in acqua bollente leggermente salata, raccolte con una schiumarola e disposte per una notte intera su un piano in legno, generalmente la spianatoia per la pasta, avendo cura di capovolgerle per permetterne la completa asciugatura.

Ad asciugatura completa si cuociono in forno a 200°C, fino ad assumere il classico colore nocciola chiaro. Dall’antipasto in poi rappresentano un sostituto del pane, ma costituiscono uno “snack” gustosamente calorico anche nei giorni successivi. 

 

: le Ciammelle sono un prodotto immancabile nelle tavole dei Santangelesi, soprattutto durante le feste per questo sono considerate una sorta di Pane Rituale. Fino agli anni 50 venivano cotte nel forno comunale e per questo ancora oggi vengono “marchiate” con appositi timbretti in legno che in passato consentivano l’identificazione del prodotto da parte delle famiglie. Infine possono sembrare simili a quelle di Mentana (ciammelle a cancellu) e Monterotondo (Ciammelle a zampa) ma a differenza di quest’ultime, non contengono anice uova e vino nell’impasto. Ingrediente essenziale è l’Olio Dop della Sabina, frutto d’eccellenza di queste terre. Le ciammelle al momento sono censite da Arsial Regione Lazio come “prodotto tipico”.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Boom di presenze alle Ville: sono tra i primi 10 siti italiani più visitati nel 2023

 

Buon appetito a tutti!

 

Elena Giocannini

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.