Calcio, Vittoria per l’ASD Tivoli 1919, il ritorno di Andrea Cavaliere

Per giunta in trasferta e sul campo di una diretta concorrente alla salvezza. “Sono arrivato nella mia squadra grazie al mercato dicembrino e ho contribuito al ritorno alla vittoria della squadra, migliore esordio non potevo sperare – spiega Andrea Cavaliere, attaccante trentaduenne tornato alla Tivoli dopo una parentesi all’Albula – sono entrato nelle azioni dei nostri primi due gol e questo mi rende felice perché vuol dire che sono stato utile alla squadra”. Andrea Cavaliere nella passata stagione è stato uno dei grandi trascinatori della squadra, arrivata seconda a un punto dal Campagnano che  ha centrato il passaggio di categoria: “Si chiude un 2016 bellissimo per me sotto l’aspetto sportivo – dice l’attaccante fortemente voluto dal ds Pino Sabucci – nel quale segnando molti gol, trentadue per la precisione, ho contribuito al passaggio di categoria. Fisicamente mi sento molto bene e questa Tivoli 1919 ha le carte in regola per centrare la salvezza. Al ritorno in campo avremo un altro scontro diretto contro una concorrente, il Salto Cicolano, e con l’aiuto dei nostri fantastici tifosi vincendo potremo trovare la determinazione giusta per centrare questo traguardo”. Andrea Cavaliere si divide tra lavoro e allenamenti: “E’ dura conciliare questi impegni, il lavoro è fondamentale e ti porta via tante energie ma poi il grande amore che ho per il calcio mi fa dimenticare la fatica, calzo le scarpe da calcio e inizio gli allenamenti”. E’ una punta di movimento, non ama aspettare la palla in avanti ma se la va a cercare: “Nel calcio moderno la punta deve collaborare con la squadra e io gioco in questo modo. Voglio portare la Tivoli alla salvezza per ringraziare la società ed il mister per la fiducia che mi hanno accordato”.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - "3x3 Black Jesus", i fuoriclasse del basket al playground Alcyone

 

di Sergio Toraldo

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.