Ripartenza scuola, ecco le criticità

A Palombara scuola dell'infanzia chiusa per topi, a Borgonuovo per un incendio. L'istituto professionali Olivieri di Tivoli non riapre, ha problemi di vulnerabilità sismica. Mense a singhiozzo

Problema green pass superato, tanto entusiasmo e qualche disservizio per i trasporti, in particolare tra Campolimpido e Tivoli. Tiburno fa un bilancio del rientro a scuola nella città del Nord Est. A nascondersi dietro al cauto ottimismo per la riapertura gravi criticità. La situazione più paradossale a Palombara Sabina dove i bambini della scuola dell’infanzia di via Gino Forti hanno trovato chiuso la scuola per topi. Alle ore 8.13, pochi minuti prima del suono della prima campanella, sono stati notati degli escrementi nonostante il 7 settembre una ditta specializzata avesse proceduto alla derattizzazione. E’ probabile che i piccoli roditori siano rientrati da una finestra lasciata socchiusa. Al sindaco Alessandro Palombi non è rimasto che firmare un’ordinanza di chiusura fino al 17 settembre e chiedere una nuova derattizzazione.

LEGGI ANCHE  Portuali contro il greenpass

Causa incendio tra i rifiuti che si è sviluppato tra le case Ater di Borgonuovo a Bagni di Tivoli, poi, il ritorno in aula per le cinque classi dell’asilo di via dell’Aeronautica della struttura interessata dalle fiamme (che hanno distrutto alcuni infissi della mensa e dei bagni, coinvolgendo anche l’impianto elettrico), è posticipato al ripristino di interventi di sicurezza, non prima del 16 settembre.
Intanto pessima notizia per l’istituto professionale Olivieri di Tivoli: problemi di vulnerabilità sismica e chiusura immediata.
Mense a singhiozzo: problemi di bandi a Monterotondo e Castel Madama.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *