Bollette elettriche: da ottobre aumentano del 40%

Rincari in vista anche per gas e benzina

“Mazzata”

Rincaro delle bollette: il prossimo trimestre quelle elettriche aumenteranno del 40%. La notizia era in qualche modo attesa tra gli addetti ai lavori, ma la conferma arriva ora dal ministro della Transizione energetica, Roberto Cingolani che si prende la “responsabilità” di avvisare consumatori e imprese.

Il rincaro a partire dal prossimo primo ottobre con la revisione trimestrale delle tariffe, ha una serie di ragioni, finanziarie e geopolitiche.

Ma le brutte sorprese in bolletta non riguardano soltanto l’elettricità: anche il gas è destinato ad aumentare. Secondo le previsioni, la “mazzata” – in questo caso –  sarà circa del 30%.

Tutto ciò si traduce, in termini concreti, in un aggravio di 110 euro annui per l’energia elettrica e di 281 euro annui per il gas.

LEGGI ANCHE  Tutta l'Italia in zona bianca

Nemmeno i carburanti smettono la loro corsa, anche se  l’aumento del costo della materia prima incide solo in maniera parziale sul prezzo finale, composto in larga parte da accise e tasse. Sul fronte della benzina il rincaro, in termini annui, sarebbe di circa 58 euro.

Le ricadute indirette, dovute all’aumento dei prezzi determinato dai rialzi dei costi di produzione e trasporto, ammontano invece a circa +42 euro annui per i carburanti e +178,80 euro per gli altri costi energetici

Il ministro dell’Economia Daniele Franco convocherà una riunione entro la settimana per capire quali provvedimenti prendere. A fine giugno, a fronte di un aumento del 9,9% per l’elettricità e del 15,3% per il gas naturale, l’esecutivo aveva stanziato 1,3 miliardi da spalmare come compensazione sulle bollette. Ora il governo deve scegliere se intervenire con un nuovo stanziamento, oppure rivedere le varie voci in bolletta.

LEGGI ANCHE  Aula Giulio Cesare, tutti i nomi

 

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *