Al Moulin Rouge can-can, donne, merletti, champagne e …  

 Al Moulin Rouge can-can, donne, merletti, champagne e …  

Gli uomini di fine Ottocento, quando non potevano entrare, certamente   sognavano di vivere uno spettacolo al Moulin Rouge. L’idea prende vita sull’onda del successo del Moulin de la Galette, un ristorante danzante ricavato nel 1870 dentro un vecchio mulino a vento nella parte alta di Montmartre, un quartiere all’epoca periferico della città, abitato da artisti, pensatori e personaggi in cerca di divertimenti e ispirazioni in  ambiente campagnolo. Il Moulin Rouge è senza dubbio il più famoso  cabaret del globo, simbolo della Belle Époque e tempio del French cancan, la danza femminile delle spaccate, delle gambe sollevate con leggiadria e dei merletti. Il Moulin Rouge recentemente si è aggiudicato il titolo di maggior consumatore al mondo di champagne, con una richiesta di 240.000 bottiglie all’anno tra il 2009 ed il 2014, record che ha raggiunto le 360.000 bottiglie nel 2015.

LEGGI ANCHE  Nerola. L’altro Garibaldi

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *