Casa occupata dai rom, denunciati i proprietari

La tenuta a Palombara Sabina è stata ricoperta di rifiuti

Dei cittadini rom occupano una tenuta da lui ereditata a Palombara Sabina, ricoprendola di rifiuti, operaio di Tivoli Terme si ritrova denunciato per violazioni ambientali. E’ l’assurda storia di Bruno Pasquire, 62 anni, da sei anni alle prese con un gruppo di cittadini dell’Est Europa che non solo si sono impossessati della proprietà, ma minaccerebbe pure i fratelli dell’uomo, una ragazza di 22 e un ragazzo di 19 anni, figli nati da una seconda unione del padre Aniello, ogni qual volta richiedano di liberare gli immobili.

Dal 2017 ad oggi i Pasquire hanno presentato tre denunce per l’occupazione della tenuta al civico 6 di via San Giovanni in Argentella, col risultato di ritrovarsi indagato per gestione illecita di rifiuti proprio a causa dell’immensa discarica accumulata nel tempo.

LEGGI ANCHE  Tivoli, Aveva tre etti di stupefacente a casa, ventisettenne arrestato

 

L’approfondimento su Tiburno in edicola oggi martedì 19 ottobre

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s