edilizia

Allarme per le novità dei bonus in edilizia

Il superbonus 110% solo per i condomini e l’eliminazione del bonus facciate al 90% crea preoccupazione nel settore

Stanno creando una decisa preoccupazione tra gli addetti ai lavori due provvedimenti per l’edilizia presentati nell’ultimo Documento programmatico di bilancio per il 2022 del Governo. Si tratta del superbonus 110% che è stato prorogato al 2023 ma solo per i condomini e le abitazioni popolari, lasciando fuori una larga fetta di mercato legata alle case indipendenti, unifamiliari, e del bonus facciate al 90% che dovrebbe addirittura essere eliminato a fine 2021 e che invece, assieme al bonus ristrutturazioni al 50%, è stato un volano per la ripartenza del settore. Le associazioni di categoria chiedono ovviamente un cambio di passo: per il bonus facciate potrebbe essere utile abbassare lo sconto, portandolo dal 90 al 75%, senza toglierlo di mezzo.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Tivoli, A Villa d'Este la serata inaugurale della borsa del turismo del lusso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s