Contro il caro bollette, intervento da 5 miliardi

 Fra gli interventi allo studio del governo prezzi calmierati e spinta alla produzione italiana di gas

Un intervento da 5 o 6 miliardi contro il caro bollette, fondi da mettere insieme senza ricorrere a nuovi scostamenti, per alleviare soprattutto i costi delle imprese. Il governo sta preparando il decreto con cui tagliare i costi dell’energia, ma lo fa in un clima politico tesissimo.

OGGI IL CDM

Tanto che, in vista del consiglio dei ministri previsto per oggi, nella cabina di regia convocata nel pomeriggio è andata in scena la strigliata del presidente del consiglio Mario Draghi ai rappresentanti della maggioranza, dopo che nella notte il governo era andato sotto quattro volte, in commissione, sugli emendamenti al milleproroghe. “Così non va”, ha detto Draghi. “Però il governo cambi metodo”, hanno suggerito i capidelegazione, sottintendendo maggior coinvolgimento del Parlamento nelle decisioni.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Terreni Asl, discarica per svuotacantine accanto al “Campo Maradona”

GLI INTERVENTI ALLO STUDIO

Fra gli interventi allo studio del governo per tagliare il costo delle bollette, ci sarebbe una proroga delle misure già adottate nel primo trimestre per le famiglie e le imprese, oltre a prezzi del gas calmierati per le industrie ad alto consumo di energia e una spinta alla produzione italiana di gas. “Quello che dobbiamo fare – ha detto il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti – è cercare di aumentare la produzione nazionale e in qualche modo introdurre dei meccanismi, che sono allo studio, e che credo e spero riusciranno a diventare norma a breve di calmierazione di prezzo con riferimento a determinati settori produttivi”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.