TIVOLI – Asl, Di Cerbo confermato alla guida degli anestesisti

La AAROI, associazione dei Medici Anestesisti e Rianimatori, vota compatta la fiducia al rappresentante aziendale ed al vice Massimiliano Caranese

Il Dottor Daniele Di Cerbo confermato come rappresentante aziendale della AAROI, associazione dei Medici Anestesisti e Rianimatori.

Oggi, lunedì 7 marzo, gli iscritti della Asl Roma 5 hanno votato compatti per Di Cerbo confermando la fiducia anche al suo vice, il Dottor Massimiliano Caranese.

“Oggi – ha commentato Di Cerbo, già nominato il 10 aprile 2017 – si rinnova nei miei confronti la fiducia dei Medici specialisti in Anestesia e Rianimazione della ASL Roma5, donne e uomini che hanno lavorato duramente negli anni e durante l’epidemia da Covid-19.

I cittadini hanno riconosciuto e apprezzato costantemente l’abnegazione di questo gruppo di professionisti. In questi ultimi 5 anni abbiamo ottenuto finalmente la stabilizzazione di tanti colleghi, il miglioramento  della tecnologia presente nelle sale operatorie e nelle Terapie Intensive e l’assunzione di nuovi medici Anestesisti.

LEGGI ANCHE  Ospedale di Subiaco, allarme medici. Non ci sono

Speriamo vivamente che la nostra Azienda continui a trovare nuovi stimoli per rendersi attrattiva verso i giovani anestesisti rianimatori, dato che molti medici preferiscono lavorare nella Capitale che spostarsi in Provincia.

Il nostro obiettivo sarà quello di  lavorare in collaborazione con l’Azienda per fornire sempre nuove opportunità professionali a chi verrà a lavorare nella nostra azienda, per premiare i colleghi che hanno offerto con costanza il proprio contributo alla crescita di un servizio così essenziale e per riattivare ed ampliare servizi che hanno subito un rallentamento a causa della pandemia, come la Terapia del Dolore.

Questi sono i concetti cardine che cercheremo di trasmettere ai vertici aziendali Personalmente posso garantire che in tutti gli Ospedali della nostra Asl (Tivoli, Colleferro, Palestrina, Monterotondo e Subiaco) ci sono medici con grandi capacità professionali, capaci di garantire alla cittadinanza il massimo dell’assistenza anestesiologia e rianimatoria.”

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.