PALOMBARA SABINA – Furti al cimitero, ora vigilano i percettori del Reddito di Cittadinanza

Dopo varie razzie nelle auto, il Comune decide di impiegare il sabato e la domenica due beneficiari del contributo

La dinamica è sempre la stessa. I parenti dei defunti arrivano in auto, parcheggiano all’interno, ma dopo aver reso omaggio ai cari estinti trovano i deflettori rotti e la vettura razziata.

Al cimitero comunale di Palombara Sabina va avanti così da tempo, troppo tempo, soprattutto nel fine settimana.

Per questo l’amministrazione del sindaco Alessandro Palombi ha deciso di correre ai ripari e arginare il fenomeno dei furti ai danni delle auto in sosta nel parcheggio del camposanto.

La soluzione è nell’impiego di due percettori del Reddito di Cittadinanza nella vigilanza attraverso due Puc, Progetti Utili alla Collettività che i beneficiari sono tenuti a svolgere per almeno 8 ore settimanali, aumentabili fino a 16.

LEGGI ANCHE  SAN POLO DEI CAVALIERI – Domenica 11 corteo solenne: arriva in paese il nuovo Cristo Morto

Dal lunedì al venerdì il cimitero comunale di Palombara Sabina è sorvegliato dal custode, dipendente del Comune.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.