TIVOLI – Terreni Asl, discarica per svuotacantine accanto al “Campo Maradona”

Blitz dei Forestali e degli Ispettori Congeav a Borgonovo: vicino all’insediamento dei nomadi c’è una montagna di rifiuti. La Roma 5 “dorme”

E’ una immensa di terra letteralmente abbandonata, oltre 400 ettari tra i Comuni di Tivoli e Guidonia Montecelio. Una terra un tempo dell’ex Pio Istituto Santo Spirito e oggi di proprietà della Asl Roma 5 di Tivoli, diventata nei decenni un quartiere con migliaia di case costruite abusivamente, con un paio di accampamenti rom e discariche abusive ovunque.

L’ultima è stata scoperta giovedì 22 settembre a Borgonovo, quartiere alla periferia di Tivoli, da parte delle Guardie Ecologiche dell’associazione Congeav, incaricata dalla stessa Asl Roma 5 di sorvolare col drone le aree dell’ex Pio Istituto Santo Spirito.

Durante un controllo attraverso il velivolo gli ispettori Congeav hanno notato un terreno tra via dell’Aeronautica e via Enrico Berlinguer trasformato nel deposito per gli “svuotacantine” abusive: mobili, sanitari, elettrodomestici. Insomma, una vera e propria discarica a cielo aperto a un centinaio di metri dal cosiddetto “Campo Maradona”, l’accampamento di nomadi di Borgonovo, il secondo sui terreni della Asl Roma 5 dopo quello dell’Albuccione, nel Comune di Guidonia.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - “Kimono Rosa”, corso di autodifesa per le studentesse

L’area e i rifiuti accatastati sono stati sottoposti a sequestro da parte dei Carabinieri Forestali di Guidonia Montecelio ed è stata informata la Procura di Tivoli. La denuncia è contro ignoti.

Vale la pena ricordare che ieri col drone della Congeav era stata scoperta un’altra discarica all’interno del giardino di una casa costruita in via Giuseppe Verdi sempre sui terreni dell’ex Pio santo Spirito: un 80enne italiano residente a Tivoli aveva trasformato l’area esterna in uno sfasciacarrozze ed è stato denunciato dai Forestali per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi (LEGGI L’ARTICOLO).

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.