FONTE NUOVA – Micol Grasselli, i cittadini credono in amministratori competenti e dediti al bene comune

Intervista alla neo eletta Consigliera regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, una dei 4 rappresentanti della Città del Nordest

Quarta degli eletti con 22.867 preferenze personali, Micol Grasselli è Consigliera regionale del Lazio di Fratelli d’Italia. Ingegnere Edile, 33 anni, attualmente consigliera comunale a Fonte Nuova e consigliera della Città Metropolitana di Roma, Micol Grasselli è la candidata che ha raccolto più preferenze personali in un’elezione nel Comune nato dalla scissione da Mentana.

Il boom di voti alle Regionali è frutto anche del ticket col consigliere regionale uscente di Fratelli d’Italia Giancarlo Righini, primo degli eletti con 37.986 voti.

Micol Grasselli, si aspettava di essere eletta Consigliera regionale con un numero così elevato di preferenze personali? Come spiega un risultato tanto clamoroso?

“Il risultato raggiunto va oltre le mie più rosee aspettative, ma è il frutto di una campagna elettorale dove, insieme a Giancarlo Righini, non ci siamo mai risparmiati andando a incontrare tanti cittadini del territorio.

Quindi sono estremamente contenta del risultato raggiunto, ma vivo questo momento anche con un grande senso di responsabilità per non deludere chi ha creduto in me affidandomi questo ruolo di assoluto prestigio”.

Quale contributo da consigliere regionale intende dare al territorio del Nordest romano e alla sua città Fonte Nuova? Quali sono le priorità?

“E’ evidente che la mia volontà sia quella di portare sui tavoli istituzionali le istanze del territorio che mi ha scelto come proprio rappresentante. Le priorità sono tante a partire dai rifiuti e dalla sanità per arrivare ai lavori pubblici e ai servizi sociali.

E’ indubbio che dopo dieci anni di amministrazione di centrosinistra il nostro territorio non ha avuto quello sviluppo che auspicavamo. Il nostro obiettivo sarà quello di attuare un decisivo cambio di passo e faremo di tutto per raggiungerlo”.

Rifiuti. L’impianto di trattamento meccanico biologico di Guidonia Montecelio è aperto anche grazie al voto favorevole del Centrodestra comunale all’epoca del sindaco Eligio Rubeis.

Oggi quale sarà la sua azione nei confronti del Tmb?

“La questione rifiuti, così come più volte ribadito dal neo presidente Rocca, sarà una delle priorità dell’azione di Governo. In tutti questi anni abbiamo assistito, infatti, a scelte sbagliate o, peggio ancora, a un indecoroso rimpallo di responsabilità.

La nostra priorità sarà quella di chiudere il ciclo dei rifiuti e di aumentare in maniera esponenziale la raccolta differenziata. Sul Tmb di Guidonia sarà fatta un’attenta riflessione.

Non sta a me giudicare quanto è accaduto in passato, ma posso garantire che la mia volontà sarà quella di fare in modo che venga tutelata la volontà e la salute dei cittadini”.

LEGGI ANCHE  SANT'ANGELO ROMANO - Elezioni, Attilio Cornacchia è il nuovo sindaco

La campagna elettorale con il Centrodestra unito e vittorioso sembra – non solo nel suo caso – riappacificare alcuni partiti e correnti che avevano preso strade diverse a livello locale.

I territori di Mentana e Fonte Nuova hanno sempre subito, in particolare dopo la divisione, l’egemonia anche politica di Monterotondo. Con lei in maggioranza in Regione e l’ex sindaco di Monterotondo Mauro Alessandri (Pd) fuori, cosa cambierà?

“Io personalmente non credo nella politica in cui, chi vince, gioisce più per la sconfitta dell’avversario piuttosto che per la propria vittoria. Credo che la rappresentatività territoriale sia sinonimo di una reale possibilità di cambiamento. Io cercherò di fare proprio questo.

Certo che scalfire la supremazia territoriale di mostri sacri della zona non è stato un risultato di poco conto. Il percorso intrapreso negli ultimi anni da entrambe le amministrazioni di Fonte Nuova e Mentana è sicuramente virtuoso. Va continuato e ampliato. Il mio compito come rappresentante regionale locale sarà proprio quello di aiutare queste due realtà affinché continuino su questa strada.

Monterotondo chiaramente è più avanti ma anche li, secondo me, è arrivata l’ora di un cambio di rotta”.

Si dovrà dimettere da consigliere comunale. Se sì, Le dispiace? Cosa cambierà nell’amministrazione comunale?

“Le due cariche sono perfettamente compatibili, quindi per adesso non focalizzerei l’attenzione sulle mie dimissioni da consigliere comunale. Per migliorare ancor di più il nostro territorio, ottenere una rappresentanza territoriale era un passo che andava fatto.

Sono contenta di esserci riuscita e non smetterò mai di ringraziare i miei colleghi che mi hanno supportato in questa avventura e con i quali, chiaramente, continuerò a lavorare. Sicuramente per garantire la presenza costante in consiglio comunale prima o poi avverrà ed è chiaro che questo provochi un dispiacere.

Qui mi sono formata, sono cresciuta, ho lavorato e insieme alla nostra squadra abbiamo raggiunto grandissimi risultati.

Quando sarà il momento al mio posto entrerà Irene Piscitelli, una donna garanzia di professionalità e serietà, che saprà sicuramente ambientarsi ed integrarsi benissimo in una squadra coesa e compatta“.

Alla luce del suo risultato elettorale, ritiene che a Fonte Nuova l’era del cosiddetto “civismo” sia terminata per lasciare di nuovo spazio ai partiti?

“Il mio risultato elettorale ha dimostrato che i cittadini credono nel progetto che abbiamo loro spiegato. Non esiste l’era del civismo o dei partiti, esiste l’era degli amministratori competenti, capaci e dediti al sacrificio per il bene comune.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - La Democrazia Cristiana apre una scuola politica

Fratelli d’Italia è stato l’unico partito che, quasi 7 anni fa, lasciò da parte personalismi e decise di appoggiare un progetto di buon governo. È questo ciò che fa la differenza”.

Come giudica l’operato dell’attuale amministrazione comunale del sindaco Piero Presutti che Lei sostiene?

“Il mio giudizio è di parte, visto che stiamo lavorando gomito a gomito da diverso tempo. Abbiamo sintonia, anche per età, formazione accademica e per la visione del futuro di Fonte Nuova.

Però è oggettivo che questo territorio negli ultimi anni ha compiuto un salto di qualità sotto molti punti di vista, a partire dall’urbanistica, delle opere pubbliche e dell’ambiente.

Anche risultati come quello della tenenza dei Carabinieri o del centro anziani non erano immaginabili con le precedenti amministrazioni, ciò è di tutta evidenza”.

A proposito di “civismo”. Come può un rappresentante di Centrodestra dialogare nella stessa maggioranza con un esponente del Centrosinistra?

“Fratelli d’Italia è l’unico partito che sostiene la coalizione di Presutti.

Oggi non possiamo più ragionare in termini di Guelfi e Ghibellini: siamo tutti servitori della stessa causa, il bene comune degli “amministrati”.

Sempre restando nel solco incrollabile della mia fede politica, non vedo nessun problema di moralità o di purezza nel cercare una soluzione proficua nelle interlocuzioni che ogni amministratore deve avere immancabilmente”.

Negli ultimi anni abbiamo visto alcuni partiti di Centrodestra (oltre al M5S) variare in maniera molto netta alle urne. Crede che il consenso di Fratelli d’Italia sia destinato a durare? Perché?

“Ho pochi dubbi sul fatto che il consenso di Fratelli d’Italia sia destinato a durare. A differenza degli altri partiti, infatti, abbiamo conquistato la fiducia dei nostri elettori non sugli slogan, ma sui fatti concreti.

Non è un caso se gli italiani considerano la nostra leader Giorgia Meloni l’unica in grado di risollevare le sorti della nostra Nazione. Fdi ha sempre dimostrato coerenza e determinazione.

E’ indubbio che governare è una sfida molto impegnativa e che ci potranno essere delle scelte anche impopolari, ma sono sicura che, anche grazie alla competenza della nostra classe dirigente, riusciremo a ridare fiducia agli italiani.

Lo stesso discorso vale naturalmente anche per la Regione Lazio dove le capacità fin qui dimostrate da Francesco Rocca alla guida di un ente importante come la Croce Rossa sono il miglior biglietto da visita”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.