Belgio, bimba italiana muore all’asilo nido. Forse per percosse

La piccola era figlia di due ricercatori italiani. Sospetti sull'educatrice

Alice, una bimba di sei mesi di origini italiane è morta la notte scorsa in Belgio in seguito alle ferite riportate dopo una caduta in un asilo nido, a Kessel-Lo. Già ieri però è stata aperta una inchiesta per percosse. Ci sono dubbi sulla ricostruzione dell’educatrice che sostiene la caduta accidentale.

A dare la notizia della morte della piccola i genitori due ricercatori italiani residenti da anni nei pressi di Lovanio. La madre è di Carmiano, nel Salento, e il padre è di Pisa.  “Alice non si sveglierà più. Sono stati i sei mesi più belli della nostra vita e la sua perdita ci lascia una voragine nel cuore. Il babbo e la mamma ti penseranno sempre. Addio piccola. Addio Alice”.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - “No alla pista, sì alla scuola”: gli studenti manifestano in Comune

Secondo quanto riportato dai media belgi, vista la gravità del caso è stato subito nominato un medico legale che avrebbe giudicato le ferite non compatibili con la caduta. I funerali si svolgeranno in Belgio.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.