GUIDONIA – Tmb e cementerie, i grillini all’attacco: “Guerra di rifiuti in atto, il sindaco e il Pd indifferenti”

Comunicato stampa del Movimento 5 Stelle: "Chi non si arrende, ci segua"

In riferimento agli articoli GUIDONIA – Tmb, il sindaco Gualtieri ricorre contro il divieto d’accesso all’impianto e GUIDONIA – Rifiuti da bruciare alle cementerie, Buzzi-Unicem rilancia, dal Movimento 5 Stelle di Guidonia Montecelio riceviamo e pubblichiamo:

Gualtieri e cementerie: la guerra dei rifiuti è in atto nella piena indifferenza del sindaco Lombardo e del PD locale. #noinonciarrendiamo #NOTMB

“Si sta completando il vecchio e disastroso progetto di fare della nostra città l’immondezzaio della capitale, senza che l’amministrazione pseudo-civica capitanata dal sindaco Lombardo e con l’appoggio pieno e consapevole del PD locale, riesca a proferire parola contro quello che ormai sembra l’inevitabile. Ma non per noi.

Il sindaco di Roma e della Città Metropolitana Gualtieri del PD decide di ricorrere contro il divieto di accesso ai camion di monnezza verso il TMB che produce rifiuti da bruciare, e il cementificio Buzzi Unicem insiste per bruciare i rifiuti: la loro chiusura del cerchio è perfetta ma non per la nostra Città che abbiamo difeso allo stremo per 5 anni e che non si arrende al piano perverso di far trattare e bruciare centinaia di migliaia di tonnellate di rifiuti nel cuore del Parco dell’Inviolata e a due passi dal centro.

LEGGI ANCHE  Dolce, salato e vegano: tre giorni di Street Food in via Tiburtina

Il M5S chiama a raccolta i cittadini, le associazioni e i comitati che non vogliono arrendersi a quello che sembra un inevitabile destino di minacce per salute, monnezza e inquinamento”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.