GUIDONIA – Egiziani contro romeni, la piazza si trasforma in una casba

Oggi pomeriggio paura per una violenta rissa sedata dai carabinieri

Chi era presente giura di aver assistito ad una scena degna del Far West. Schiaffi, pugni, calci, bottigliate: insomma, una guerra senza esclusione di colpi.

Scene di ordinario degrado a Guidonia Montecelio, terza Città del Lazio.

E’ quanto accaduto oggi pomeriggio, sabato 13 maggio, in piazza della Repubblica, lo slargo lungo la via Tiburtina all’ingresso di Villalba, popoloso quartiere della Città dell’Aria.

Secondo le prime informazioni raccolte dal quotidiano on line Tiburno.Tv, poco dopo le ore 16 è scoppiata una violenta rissa in cui sono rimasti coinvolti cittadini di origine egiziana e romena, le due etnie maggiormente presenti nella frazione.

Per ripristinare l’ordine pubblico è stato necessario l’intervento di alcune pattuglie della Compagnia dei Carabinieri di Tivoli.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Raduno dell'Arma, l'Associazione Nazionale Carabinieri ringrazia le istituzioni e il popolo tiburtino

La lite di oggi non è la prima: da anni, infatti, piazza della Repubblica è tristemente nota per scene di violenza che crea un clima di profonda insicurezza tra i cittadini, i quali hanno più volte proposto l’istituzione di un presidio fisso della Polizia Locale.

Vale la pena ricordare che proprio stamane, sabato 13 maggio, al quotidiano Tiburno.Tv un commerciante di Villalba aveva denunciato lo scippo subìto dalla nonna 81enne di una collana d’oro da parte di una banda di giovanissimi rom nel sottopasso di collegamento tra via Lucania e via Cesare Augusto (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Venerdì prossimo 19 maggio a Villalba è previsto l’arrivo del sindaco di Guidonia Montecelio Mauro Lombardo per informare i cittadini sull’operato di dieci mesi di amministrazione guidata dal Nuovo Polo Civico e dal Partito Democratico.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Elezioni, Riccardo Varone confermato sindaco per la seconda volta

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.