TIVOLI - Non differenziano, discarica di rifiuti in via dell’Aeronautica

Segnalazione di una lettrice dal quartiere popolare di Borgonovo

E’ una scena che si ripete periodicamente. Una vera e propria discarica di rifiuti a bordo strada.

Accade in via dell’Aeronautica, a Borgonovo, quartiere alla periferia di Tivoli, davanti al complesso di Edilizia Residenziale Pubblica di proprietà dell’Ater.

A segnalarlo con tanto di reportage fotografico realizzato stamane, mercoledì 24 maggio, e inviato alla redazione del quotidiano on line della Città del Nordest Tiburno.Tv, è una residente in regola col pagamento della Tari, esasperata da una situazione che definisce cronica creata da utenti fantasma e non censiti dal servizio di raccolta differenziata ma anche da inquilini delle case popolari che di differenziare non hanno proprio fantasia.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Perseguita la ex e le estorce 50 euro, assolto

In particolare la discarica all’altezza del civico 37 di via dell’Aeronautica, ubicata su un terreno di proprietà della Asl Roma 5 a bordo strada, era già stata segnalata da altri residenti a ottobre 2022.

In un video – CLICCA E GUARDA IL VIDEO DI TIBURNO – gli abitanti denunciarono una situazione di degrado, mentre Francesco Girardi, l’amministratore unico di Asa Spa, la municipalizzata dei rifiuti, denunciò aggressioni agli operatori ecologici da parte di inquilini “zozzoni”.

Nelle foto inviate nella segnalazione, si notano un sacchetto abbandonato sul marciapiede, alcuni sacchi neri e bianchi sul ciglio della strada e numerosi sacchi – sempre neri e bianchi – nell’aiuola del marciapiede.

“L’area su cui insiste la discarica non è comunale, ma presumo di proprietà della Asl, per cui non possiamo intervenire – spiega l’amministratore unico di Asa Francesco Girardi – Va fatta una segnalazione alla Polizia Locale.

Per quanto riguarda i sacchi sul marciapiede e a bordo strada, posso assicurare che tutti i giorni sul territorio passa la squadra deputata all’abbandono rifiuti incaricata di verificare il contenuto dei sacchi per individuare eventuali responsabili e bonificare la strada.

Pertanto oggi stesso verranno tolti.

Asa c’è, piuttosto è qualche altra istituzione che non c’è”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.