TIVOLI – “Ci tolgono posti auto e chiedono soldi”: la protesta per la nuova isola pedonale

Gli abitanti: "Oltre al danno la beffa"

Isola pedonale in vista a via dei Sosii, i cittadini protestano e lanciano una raccolta di firme. Gli abitanti chiedono al sindaco Giuseppe Proietti e alla Giunta Comunale di Tivoli la revoca della delibera n.80 del 05/05/2023, con la quale l’attuale maggioranza vuole istituire una nuova area pedonale nel tratto di via dei Sosii, già interessato dalla ZTL. (LEGGI QUI)

Garantire la sicurezza della circolazione dei pedoni e più in generale, il rispetto dell’ordine pubblico, del territorio, del patrimonio ambientale e culturale, tenuto conto anche degli effetti che una ridotta presenza dei veicoli in circolazione ha sulla salute pubblica” e “incentivare l’uso del Trasporto Pubblico Locale nelle aree di maggiore interesse sociale o turistico”, sono queste le motivazioni ufficiali che hanno portato all’approvazione della Delibera, che impedirà ai residenti di sostare all’interno della via.

Non sarà però impedito agli stessi (così come ai possessori di garage, cantine) il transito.

Ai residenti del centro storico, diretti verso via San Valerio e piazza della Cittadella (attualmente in possesso del permesso di transito lungo la via) sarà invece impedito il passaggio, convogliando il traffico su via Roma sul ponte Gregoriano, saturando ulteriormente il traffico su queste zone e (di riflesso) anche sulle adiacenti viale Trieste e viale Tomei.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - “Tivoli Calcio 1919” retrocede in Eccellenza, i tifosi: “Società da rifondare”

L’attuazione della delibera, oltre a costituire un significativo impedimento, non farà altro che sovraccaricare le vie del centro della città, poiché il traffico locale dovrà inevitabilmente riversarsi nella zona circostante Palazzo San Bernardino e piazza Plebiscito, tanto da trovare il parere sfavorevole del Comando di Polizia”, riporta un comunicato dei promotori della petizione.

“La beffa”

Nel protocollo n. 0017400 del 02/03/2023 si legge infatti “a parere di chi redige il verbale di riferimento, l’istituzione dell’area pedonale in quel tratto di strada, causerebbe solo delle criticità a livello di sicurezza stradale, di inquinamento acustico ed atmosferico…”.

A rincarare la dose è la proposta di compensazione offerta dall’attuale amministrazione ai residenti di via dei Sosii. Per ovviare all’eliminazione dei circa 30 posti auto situati lungo via dei Sosii, vengono infatti concessi 22 posti auto posti auto, estratti a sorte tra chi ne farà richiesta, al costo di 50 euro mensili, per un costo totale annuo di 600 euro.

LEGGI ANCHE  MAGLIANO SABINA - Libro donato agli studenti per educare al corretto utilizzo dell'acqua

La proposta risulta dunque carente nei numeri ed onerosa da un punto di vista economico, nonché priva di una qualsiasi forma di visione e progettualità politica”, sintetizza Luca Carnevale, tra i promotori della petizione.

Dove firmare per la petizione (LEGGI QUI).

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.