TIVOLI - Ztl, Fascia Blu attiva in altre dieci strade: occhio alle multe

Dopo la richiesta dei residenti, a marzo la giunta Proietti aveva ritoccato due Zone del Centro storico

Via libera alla ridefinizione del perimetro di due Zone a Traffico Limitato del Centro storico di Tivoli.

Lo stabilisce l’ordinanza numero 121 – CLICCA E LEGGI L’ORDINANZA - firmata martedì 18 aprile dal Comandante della Polizia Locale di Tivoli Antonio D’Emilio.

Il provvedimento fa seguito alla delibera numero 55 con la quale il 24 marzo scorso la giunta guidata dal sindaco Giuseppe Proietti ha incluso altre dieci strade nelle Zone a traffico limitato ZTL 2 e ZTL 3 (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Il provvedimento dispone di includere anche Largo Cesare Battisti, via Sante Viola, via Sant’Andrea, via San Vincenzo e Vicolo del Pilaro nella Ztl – Varco 4 denominata “Colsereno-Sant’Anna” e istituita con la delibera 299 del 2002 già comprendente Largo Giovanni Baja, via e vicolo Colsereno, via Giuseppe De Camillis, piazza e via Sant’Anna, vicolo Villa Sereni e via Ignazio Serra.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Carnevale, martedì grasso sfilano i carri

L’ordinanza, inoltre, inserisce anche Piazza Santa Croce, via del Trevio, vicolo Zappi, vicolo del Forno e vicolo dell’Archetto nella Zona a traffico limitato denominata “Inversata-Due Giugno” (ZTL 3 – Varco 5) nel perimetro della quale finora erano compresi Largo Salvo D’Acquisto, via dell’Inversata, vicolo dell’Inversata, via Due Giugno, vicolo Lucullo, vicolo Santa Croce e via Pietro Nenni.

Secondo la delibera 55 del 24 marzo scorso, l’ampliamento della Fascia Blu fa seguito alle lamentele di cittadini residenti in alcune strade che, pur ricadendo nel perimetro stradale dell’area ZTL, non erano state ricomprese nell’elenco, precludendo la possibilità di ottenere il permesso.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.