GUIDONIA – Sacchi di rifiuti davanti al Liceo, li hanno raccolti i volontari

Il preside ipotizzava fosse opera di “zozzoni”: un malinteso causato della ritardata bonifica

A raccogliere i rifiuti dalla strada erano stati i cittadini volontari, ma la mancata conoscenza dell’iniziativa da parte della scuola e la ritardata bonifica ha originato l’equivoco.

Non è stata opera degli “zozzoni” di turno la discarica di sacchetti rinvenuta ieri mattina, giovedì 9 novembre, sul marciapiedi antistante il liceo “Ettore Majorana” di Guidonia (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

In realtà si è trattato di un evento organizzato dall’associazione “Retake Guidonia”, composta da cittadini volontari che periodicamente si dedicano al decoro urbano e ambientale.

A lanciare l’allarme attraverso il quotidiano on line Tiburno.Tv era stato il preside dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Majorana-Pisano” Eusebio Ciccotti.

All’oscuro dell’iniziativa, ieri mattina il capo d’istituto aveva infatti notato 12 sacchi di calcinacci e di fogliame, oltre a scatole con vetri rotti, sul marciapiede di via Rita Levi Montalcini, percorso ogni giorno da centinaia di liceali e di studenti e dell’Istituto tecnico “Alessandro Volta”, oltre che da appassionati della passeggiata veloce e della corsa all’interno della Lottizzazione “La Sorgente”.

LEGGI ANCHE  GERANO - Elezioni, Danilo Felici confermato sindaco per la terza volta

Dopo l’appello del preside stamane, venerdì 10 novembre, gli operatori della ditta appaltatrice del servizio di raccolta differenziata Tekneko e del settore Ambiente del Comune di Guidonia Montecelio hanno bonificato il marciapiede (CLICCA E  LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.