Mammografia

MONTEROTONDO – Screening gratuiti col camper della salute: dove e quando

L'accesso è libero e gratuito per tutti i residenti e i domiciliati del territorio della Asl Roma 5

Nuovo appuntamento con la prevenzione. Il camper della salute della Asl Roma 5 per cinque giorni, da lunedì 13 al 17 novembre, farà tappa a Monterotondo, in piazza Giovanni Paolo II offrendo una serie di screening gratuiti. Orario di accesso dalle 8 del mattino alla sera alle 18.

L’ambulatorio mobile offrirà i seguenti esami: 

  • Prevenzione dei tumori della mammella (donne nella fascia di età 50-69 anni), esteso fino a 74 anni: prenotazione della mammografia
  • Prevenzione dei tumori del colon retto (uomini e donne nella fascia di età 50-74 anni): consegna della provetta per la ricerca del sangue occulto nelle feci
  • Prevenzione dei tumori del collo dell’utero (donne nella fascia di età 25-64 anni) prenotazione di Pap test e HPV test
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Campo nomadi abusivo, sopralluogo del Sindaco e della Commissione parlamentare

Chi è residente o domiciliato nell’area della Asl Roma 5 puoi recarsi presso il poliambulatorio mobile ed effettuare direttamente gli esami gratuiti.

Chi non potrà partecipare all’evento ad accesso libero potrà chiamare il numero verde 800 894 549 per info e prenotazioni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 oppure digitare il seguente link.

Lo screening dei tumori del colon retto

All’arrivo presso l’Unità Mobile, un operatore della ASL darà le informazioni necessarie sui tre programmi di screening. A chi rientra nel programma di screening del colon retto sarà consegnata una bustina contenente una provetta.

Una volta a casa occorrerà estrarre la provetta dalla bustina e raccogliere un piccolo campione delle feci, inserirlo poi nella provetta, richiuderla e riporla nuovamente nella bustina e conservarla in frigorifero.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Elezioni, l’estrema Sinistra sostiene Paolo Maria Zavagni Sindaco

La provetta va riconsegnata entro 3 giorni dal prelievo presso uno dei centri che saranno indicati dal personale sanitario.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.