Immacolata, la fitta agenda del Papa

Francesco Primo oggi è molto impegnato per celebrare questa festività, al di là del suo stato di salute precario

Giornata fitta di impegni questa dell’8 dicembre per Papa Bergoglio. E pare che non abbia voluto sottrarsi ad alcuno di questi in programma per l’importante festività del mondo cristiano. A mezzogiono Papa Francesco reciterà l’Angelus in piazza San Pietro.

Alle Tre e Mezza del pomeriggio si dovrebbe recare nella Basilica di Santa Maria Maggiore per pregare alla Salus Populi Romani. Si prevede anche l’omaggio a l’immagine sacra con la Rosa d’oro. Si tratta di un simbolo antico con radici medievali. Era conferito a personalità di spicco. Consisteva e ancora rappresenta un riconoscimento del loro impegno per la fede.

Il dato saliente è però che da quattrocento anni il Papa non donava la Rosa d’Oro alla Salus. Si vuole testimoniare così il profondo legame tra Papa Francesco e Maria. Alle quattro del pomeriggio sempre il Santo Padre è atteso in piazza Mignanelli. SI tratta della tradizionale deposizione della corona presso la statua. Vicino a piazza di Spagna, a Roma, saranno come sempre i vigili del fuoco ad operare effettivamente la messa della corona sulle spalle della Madonna posta su una colonna alta più di dieci metri.

LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA - Strappano la serranda e fanno razzia, è tornata la "Banda del fondo cassa"

Ma l’immacolata “concezione” consiste in una festa molto importante per la cristianità. Consiste nella festa in una festività unica per lo spessore cristiano. Eppure significa il senso stesso dell’essere cristiano per cui è l’idea stessa ad esser pura, ancor prima della sua azione effettiva. Ci dice che per un cristiano “non è sufficiente un’azione buona occorre una volontà santa” (Kant). Ed è il massimo irraggiungibile di quanto il sentimento di religiosità possa chiedere al suo popolo. Forse, oltre l’immaginabile. Ed è proprio per questo che lo spirito cristiano deve volgersi a un emblema visibile per questo ideale trascendentale. Ed è qui che arriva l’immagine di Maria. Scende tra noi a indicarci un percorso che va anche oltre l’esempio cristologico. La cristianità chiede l’aiuto dell’immagine di una donna per chiedere la santità.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA – “Il treno lo guido io”, 25enne crea il panico alla stazione

Proclamata da Pio IX nel 1854 con la bolla Ineffabilis Deus, l’Immacolata Concezione rappresenta la festività più difficile da seguire per l’ordine di idee che intende indicare. Sancisce l’assenza dal peccato originale della Vergine Maria. Secondo la devozione cattolica l’Immacolata si pone con le apparizioni di Lourdes (1858). In questa narrazione Maria appare a Bernardette e si presenta come Immacolata Concezione.

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.