Lazio, bando da 25 milioni per ammodernare le macchine agricole

Ecco chi può beneficiarne e la scadenza entro cui fare domanda

L’assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio ha pubblicato il bando, nell’ambito del Pnrr, destinato all’ammodernamento delle macchine agricole.

L’avviso pubblico, che prevede uno stanziamento complessivo di circa 25 milioni di euro, è destinato alle micro- e piccole-medie imprese agricole. Le risorse potranno essere investite in macchine e attrezzature per l’agricoltura di precisione o per l’innovazione dei sistemi di irrigazione e gestione delle acque. In questi casi il contributo massimo previsto è di 35mila euro, mentre per la sostituzione di veicoli fuoristrada per l’agricoltura e la zootecnia si possono richiedere fino a 70mila euro.

Nel complesso l’aliquota di contributo applicabile non può superare il 55% dei costi ammissibili, ma può essere aumentata fino al 70% per gli investimenti da parte dei giovani agricoltori (di età compresa tra 18 e 41 anni non compiuti). Il termine ultimo per presentare le domande di contributo è fissato al 31 marzo 2024.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Autovelox, mossa anti Fleximan: il Pd propone di installarlo altrove

Ringrazio la Direzione regionale dell’Agricoltura per essere riuscita a pubblicare il bando nei tempi stabiliti” ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura, Giancarlo Righini. “Come Regione Lazio, infatti, ci siamo subito attivati per mettere a disposizione delle imprese questi fondi, stanziati dal Masaf grazie alla lungimiranza del ministro Francesco Lollobrigida, che siamo convinti accompagneranno tante aziende agricole in quel processo di trasformazione tecnologica, che è di fondamentale importanza in termini di competitività e produttività.

Davanti a un settore che è in continua trasformazione e ai fenomeni climatici imprevedibili, l’investimento sull’agricoltura di precisione è diventato estremamente necessario e non più rimandabile“, ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura, Giancarlo Righini.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.