GUIDONIA – “Sempre dalla parte dei Carabinieri”, gli esponenti di Fratelli d’Italia vanno nella Tenenza

Amministratori pubblici e dirigenti di FdI condannano le violenze di Centri sociali e Antagonisti

Fratelli d’Italia solidarizza con le forze dell’ordine, prese di mira in particolare nelle ultime settimane da inaccettabili aggressioni fisiche, ma anche mediatiche e politiche.

Lo annuncia il partito di Giorgia Meloni in un comunicato stampa all’esito di una visita presso la Tenenza dei Carabinieri di Guidonia Montecelio alle ore 9:30 di stamane, sabato 2 marzo.

La delegazione era formata dall’ Onorevole Alessandro Palombi, dal Consigliere Regionale Marco Bertucci, dal Coordinatore di Guidonia Montecelio Mario Pozzi, dal Capogruppo di FDI Adalberto Bertucci e i Dirigenti Patrizio Americo Troiani e Tiziano Di Paolo.

“Le forze dell’ordine sono il nostro presidio di sicurezza, per questo ci batteremo sempre per proteggerle”, spiegano in una nota gli organizzatori dell’iniziativa.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - “Miss Guidonia 2024”, Michelle Mele è la più bella

“Le istituzioni hanno il dovere di sostenere con convinzione gli agenti impiegati nella pubblica sicurezza, dobbiamo respingere con ogni mezzo i gravi tentativi di delegittimazione messi in atto nei giorni scorsi. – sottolinea FdI in un comunicato congiunto – E’ necessario fermare immediatamente questo clima d’odio, che rischia di provocare conseguenze come quelle accadute a Torino, dove una volante e gli agenti che stavano fermando un irregolare per condurlo in un centro di rimpatrio sono stati aggrediti dai manifestanti dei centri sociali.

Ci aspettiamo che anche la sinistra, che è stata prontissima nel mettere sotto processo mediatico polizia e carabinieri, esprima oggi solidarietà alle forze dell’ordine e condanni senza tentennamenti le violenze fisiche messe in atto con regolarità da centri sociali e antagonisti.

I militari dell’Arma ci hanno ringraziato per la visita e la solidarietà espressa: Fratelli d’Italia continuerà a far sentire loro tutto il sostegno di cui necessitano per garantire a tutti noi la sicurezza e la legalità, come ogni giorno fanno con dedizione. Noi gli siamo grati per questo”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.