TIVOLI – Dacia Maraini all’intitolazione del Giardino della Biblioteca

La cerimonia in onore di Ipazia di Alessandria: la scrittrice accolta dagli studenti dell'Istituto Publio Elio Adriano

Ieri pomeriggio, mercoledì 20 marzo, presso la Biblioteca Comunale di Tivoli “Maria Coccanari Fornari”, si è tenuta l’intitolazione del Giardino a Ipazia di Alessandria, matematica e astronoma uccisa per le sue idee rivoluzionarie.

Fu infatti la prima a teorizzare che la Terra non è il centro dell’universo ma un pianeta che ruota intorno al Sole.

Dacia Maraini e il sindaco Giuseppe Proietti svelano la targa del Giardino dedicato ad Ipazia

A svelare la targa il sindaco Giuseppe Proietti insieme alla scrittrice Dacia Maraini, autrice del libro “In nome di Ipazia”. Presenti gli insegnanti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Publio Elio Adriano di Tivoli, che ha curato l’evento, e studentesse e studenti che hanno letto brani del libro della Maraini e citazioni di scrittori e conoscitori della figura di Ipazia.

“La morte orrenda di Ipazia, a cui si dice cavarono gli occhi per aver osato ‘posarli’ sull’universo, non ha cancellato l’importanza della sua opera – ha affermato il Sindaco Proietti -. Persona dall’intelligenza multiforme, filosofa, matematica, astronoma, la sua figura è stata rivalutata di recente, divenendo simbolo dell’emancipazione della donna, della lotta per l’affermazione delle proprie idee e contro le differenze di genere. Mi auguro che la sua storia e il esempio possano illuminare le tante e i tanti che in questo luogo della nostra città leggono e studiano”.

Dacia Maraini firma alcune copie del suo libro “In nome di Ipazia”

“Fino a cinquant’anni fa di Ipazia si parlava poco – ha commentato Dacia Marainisolo da poco è stata tirata fuori come esempio di forza, di energia, di coraggio. Ipazia è stata minacciata per il suo pensiero, ma non ha ceduto.

Ecco, credo che le donne, soprattutto oggi, abbiano bisogno di punti di riferimento, di figure come lei a cui ispirarsi”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA - Tornano la Radio comunale e la Mostra Permanente dei Cantautori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.