PONTE DI NONA – Nasconde le dosi di cocaina nel pannolino del figlio, arrestata

Blitz dei carabinieri: la 29enne italiana aveva occultato altri due "pezzi" nel reggiseno

Non si ferma la lotta al traffico di stupefacenti nella periferia Est della Capitale, nel quartiere di Ponte di Nona, dove i Carabinieri della Compagnia di Tivoli proseguono la loro attività di repressione dello spaccio.

Secondo un comunicato stampa dell’Arma, a seguito di una approfondita attività info-investigativa, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Tivoli e della Stazione di Roma Settecamini hanno eseguito una perquisizione all’interno di un appartamento di via Bosatta, situato nel quartiere Ponte di Nona, che ha portato all’arresto di una 29enne italiana, gravemente indiziata del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La donna, dopo aver aperto la porta ai Carabinieri, ha chiesto di tornare in camera da letto per cambiare il pannolino al proprio neonato, tuttavia i militari, senza mai perderla di vista, si sono accorti che stava occultando nel pannolino del figlio un cilindro di plastica trasparente, poi risultato contenere 15 involucri con all’interno cocaina, per un peso complessivo di 13 grammi.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Spedizione punitiva a Rebibbia, detenuto massacrato all’ora d’aria

Vistasi scoperta, la donna ha poi spontaneamente estratto dal proprio reggiseno altri due involucri di cocaina più grandi.

Tutta la droga è stata sequestrata dai Carabinieri unitamente ad un piccolo bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento in dosi.

Per questo motivo la 29enne è stata arrestata e condotta presso le aule di piazzale Clodio, dove il Tribunale di Roma, ha convalidato l’arresto.

Nel comunicato l’Arma dei Carabinieri precisa che il procedimento versa nella fase delle indagini preliminari, per cui l’indagato deve considerarsi innocente fino ad eventuale sentenza definitiva.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.