TIVOLI - Un tappeto artistico di 85 metri per accogliere la Madonna di Quintiliolo

Il progetto dell'associazione "Tutti giù" sarà realizzato in via Palatina

A Tivoli l’espressività dell’arte si raddoppia in occasione dell’attesissimo evento dell’Infiorata che si svolgerà sabato 4 e domenica 5 maggio lungo le vie del Centro storico per l’ingresso della Madonna di Quintiliolo.

Nello stesso fine settimana va in scena il Progetto “Tutti giù per terra” dell’associazione “Tutti giù” di cui Pierluigi Rosati ne è il Presidente insieme alla Vicepresidente Alessandra Lattanzi e alla organizzatrice Rosa Andreani.

L’associazione che dal 2018 realizza “tappeti artistici” su Via Palatina anche quest’anno si impegna ad incrementare il metraggio delle opere esposte arrivando a toccare gli 85 metri di lunghezza.

Tutte le opere realizzate avranno lo stesso filo conduttore dal titolo “La bellezza salverà il mondo” dove verranno enfatizzate la natura e l’estetica in tutte le sue forme, senza però discostarsi dal fondamentale collegamento religioso della salvezza, che tramite l’arte ci porterà a rivolgersi alla Beata Vergine per chiederle aiuto e protezione, il tutto collegandosi a tematiche sociali importanti che consentono all’osservatore di mantenere il contatto con la realtà terrena.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Lavori in corso, sospesi i treni per Avezzano: bus sostitutivi

Gli artisti che parteciperanno all’evento sono: Francesca Palombi, l’architetto Pierluigi Pastori, Francesca Morelli, Sara Viotti, Annamaria Tommasi, Elisabetta Felici, Alessandra Vespasiani, Alessia Allocca, Ombretta Ronci, Luna Mastrantonio, Claudia Mecci, Cristina Lenti, i ragazzi del Laboratorio artistico del villaggio Don Bosco, Cecilia Martella, Rachele Chioccia, Roberta De Propris, I ragazzi dell’associazione di “Tutti giù”, Alessandra Lattanzi e Alicia Caturano.

Aspetto più interessante e degno di attenzione è la modalità con cui queste opere sono realizzate.

I materiali utilizzati sono insoliti ed inusuali, hanno provenienza e scopo diversi e prevalentemente incentrati al valore e all’importanza del recupero e del riutilizzo.

Sale colorato, trucioli in legno di diversa grandezza, cenere Lavica di Zafferana Etnea, comune in provincia di Catania, gusci di uova tritati, ritagli di tessuto, fiori freschi e secchi: saranno le materie prime attraverso cui gli artisti compieranno l’evoluzione dall’umile al sublime.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Sventa il furto e rincorre il ladro, ventenne investito dall’auto in fuga

“Il nostro intento era ed è quello di divulgare la gioia ad accogliere la nostra Vergine di Quintiliolo su più strade nella nostra città”, questo è il messaggio profondo che l’associazione cerca di divulgare.

La realizzazione del tappeto artistico inizierà sabato 4 maggio alle 14.30 su via Palatina, successivamente alle 18.30 assisteremo all’esibizione del coro Gospel “Cuore in musica Academy” che unirà in tutte le sue sfaccettature la preghiera e il canto.

Il lavoro degli artisti nella realizzazione delle opere proseguirà fino a notte inoltrata.

Il giorno successivo, domenica 5 maggio, insieme agli altri artisti dell’Infiorata attenderanno la processione della Madonna fino al suo ingresso nella Cattedrale.

(Claudia Santolamazza)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.