MARCELLINA – Sagra della Coppietta e “L’Orchestraccia” alla festa patronale

Tra sacro e profano quattro giorni di eventi alla "Festa della Madonna della Ginestra" e alla "Festa dei Butteri"

È tutto pronto a Marcellina, dove i cittadini si preparano ad accogliere un evento che unisce devozione, tradizione e gioia conviviale.

Organizzata dalla Pro Loco e dalla “Associazione Butteri” col patrocinio del Comune di Marcelllina e il contributo della Regione Lazio, la Festa della Madonna della Ginestra si terrà da venerdì 24 a lunedì 27 maggio e sarà un’occasione di ritrovo e condivisione.

Tuttavia, non è solo la devozione religiosa a rendere speciale questo evento: la Sagra della coppietta, una delizia gastronomica tipica della zona, sarà il valore aggiunto della festa.

Nel corso di questi quattro giorni nelle vie e nelle piazze di Marcellina gli eventi saranno numerosi.

Si inizia venerdì 24, con l’apertura dei festeggiamenti affidata ai bambini della scuola primaria di Marcellina.

Nel pomeriggio è prevista l’apertura degli stand gastronomici della 37esima Sagra della Coppietta e in serata, alla cena in Piazza Cesare Battisti, seguirà uno spettacolo per piccini di Mago Mario, la presentazione delle mascotte “Stich” e “Sonic”, il concerto dal vivo delle Principesse Disney e sculture di palloncini e bolle di sapone.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - “Scaricato dal Pronto Intervento Sociale”, l’appello di un disoccupato sfrattato

Sabato 25 maggio in piazza Cesare Battisti si terrà la mostra fotografica “Le nostre radici” e, dopo la cena in piazza con polenta, spuntature e broccoletti, la giornata si concluderà con la kermesse “Marcellina in Danza 2024” (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Domenica 26 la sacra effigie della Madonna sarà portata in processione per le vie cittadine, trainata da due buoi come da tradizione.

Dopo la messa la sacra immagine della Madonna delle Grazie passera dalla casa di Lisia Marchionni all’abitazione della nuova festarola Mariella Di Giuseppe.

Cena in piazza con gnocchi al sugo di castrato e spettacolo musicale made in Italy più Disco Anni ’90 chiuderanno la giornata.

Infine, lunedì 27, i solenni festeggiamenti si concluderanno con concerto serale dell’Orchestraccia, lotteria e spettacolo pirotecnico.

LEGGI ANCHE  Voragine sull'asfalto, s'impenna una betoniera. A marzo auto inghiottite nella stessa strada

Alle pendici di Monte Gennaro e dei Monti Lucretili, l’insediamento urbano di Marcellina ha origini antichissime.

La zona di Marcellina era infatti già abitata in epoca pre-romana, come testimoniato da reperti archeologici che suggeriscono la presenza di insediamenti sabini.

In epoca romana, il territorio di Marcellina fu integrato nella vasta rete agricola dell’impero, di cui rimangono non poche tracce. In età medievale la zona conobbe una certa ripresa grazie alla costruzione di castelli e chiese, che divennero punti di riferimento per la comunità locale. In particolare, nel X secolo, Marcellina fu soggetta al controllo dei monaci benedettini di Subiaco. A partire dal 1500 Marcellina passò sotto il controllo delle varie famiglie nobiliari che si spartivano il potere nell’allora Stato Pontificio.

La Festa della Madonna della Ginestra, dunque, sarà un’occasione imperdibile per immergersi nelle bellezze di Marcellina

(Federico Laudizi)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.