TIVOLI – I medici sbagliano l’intervento, la Asl risarcisce 40 mila euro al paziente

Per chiudere il caso la Roma 5 ha proposto una transazione

Ennesimo intervento sbagliato, ennesimo risarcimento danni a carico della Asl Roma 5.

E’ quanto emerge dalla delibera numero 325 – CLICCA E LEGGI LA DELIBERA - firmata martedì 21 maggio dal Commissario Straordinario dell’Azienda Sanitaria Locale di Tivoli Silvia Cavalli.

Con l’atto la Asl dà il via libera al pagamento di 40 mila euro per i danni subìti da un paziente a seguito di un erroneo intervento chirurgico al quale era stato sottoposto il 21 settembre 2020 presso l’Ospedale “Coniugi Bernardini” di Palestrina.

Viste le conseguenze dell’operazione, a distanza di un anno – era il 15 settembre 2021 – il paziente aveva presentato alla Asl una richiesta di risarcimento danni.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Elezioni, il candidato sindaco del Centrodestra presenta il suo programma

A quel punto, le carte sono state vagliate dal Comitato Aziendale di Valutazione Sinistri e dalla “Am Trust Spa”, la Compagnia assicurativa con la quale la Asl di Tivoli ha regolare polizza per la responsabilità civile verso terzi e per prestatori d’opera.

I periti hanno preso atto che l’intervento non era riuscito poi così bene, per questo la Asl ha proposto al paziente un atto di transazione e quietanza a tacitazione definitiva di ogni pretesa e a titolo di risarcimento danni.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.