Blitz nella centrale dello spaccio, sequestrati crack e cocaina

Un 23enne albanese beccato dai carabinieri

Una “soffiata” li ha messi sulla pista giusta, indicando un appartamento disabitato utilizzato come base per il traffico di droga.

Così venerdì 7 giugno i carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Kristian T., un 23enne albanese senza fissa dimora trovato in possesso di circa 1.500 dosi di cocaina e crack.

Il giovane è stato fermato a bordo di una Hyundai a noleggio davanti al cancello di un appartamento nella zona di Finocchio, di cui il 23enne aveva le chiavi.

Durante la perquisizione dell’alloggio gli investigatori hanno rinvenuto uno zaino nascosto sotto il lavello della cucina, all’interno del quale erano occultati circa un etto e mezzo di crack e la stessa quantità di cocaina.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Elezioni, si vota: corsa a 4 per la carica di Sindaco

Durante la perquisizione personale nelle tasche del ragazzo sono stati trovati circa 1.800 euro ritenuti provento dell’attività illecita, anche alla luce dei precedenti specifici.

Sabato 8 giugno l’arresto di Kristian T., difeso dall’avvocato Alessio Bonicoli, è stato convalidato dal Tribunale di Roma: al giovane è stata applicata la misura della custodia cautelare in carcere.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.