Il viaggio di nozze? Fabiana e Marco lo faranno… in tre

“Famiglia perfetta” non sempre è sinonimo di “famiglia tradizionale”. Ne sono un esempio Marco e Fabiana che, nonostante la loro giovane età, lei 18 anni e lui 25, hanno creato un solido nido d’amore a Collefiorito dove vivono insieme  alla loro adorata bambina,   che proprio  il primo febbraio ha  compiuto un anno.  Non appena avrà imparato a camminare, Giulia sarà la damigella perfetta per portare sull’altare le fedi a mamma e papà… E’ Fabiana  a rispondere alle nostre  curiosità  nelle prime ore di un tranquillo pomeriggio passato al parco giochi di Collefiorito dove Giulia si diverte un mondo nel vedere la sua mammina mentre dondola sull’altalena.

Fabiana, come passerete il San Valentino?
“Sarà una seratina tranquilla e magari  cucinerò qualcosa di speciale, anche se devo ammettere che Marco ai fornelli è più bravo di me”.

 

Parliamo un pò di te, come hai vissuto l’esperienza della maternità così giovane?
“All’inizio è stato un po’ destabilizzante, avevo un po’ d’ansia e paura di non essere all’altezza per la mia piccolina, ma poi, ho vissuto tutto in maniera molto  naturale anche grazie al prezioso aiuto di mia suocera e di mia cognata che con me sono state e sono tuttora splendide”.  

 

Marco ti è stato vicino?
“Assolutamente sì, lui c’è sempre stato per me anche quando ho avuto bisogno del suo sostegno per superare i problemi legati ad un disutrbo alimentare che ho avuto prima ancora che rimanessi incinta. La nascita di nostra figlia  ha rafforzato ancora di più il nostro legame”.  

 

Come vi siete conosciuti?
“Eravamo amici, ma con il tempo ci siamo resi conto che in realtà l’amicizia era diventata qualcosa di più”.

 

Qual è la cosa che  rende Marco un compagno speciale?
“Il suo saper amare: adoro il modo in cui Marco ama me e nostra figlia. È un ragazzo maturo e con la testa sulle spalle, un gran lavoratore… ma è anche solare e sempre pronto allo scherzo”. 

 

Quando diventerete ufficialmente marito e moglie?
“Ci sposeremo entro l’anno, indosserò l’abito bianco e la nostra piccola porterà le fedi all’altare”.

 

Sei legatissima a lei… ho sentito che la chiamavi Cioppi Cioppi!
“Da quando Giulia è nata rappresenta il mio e il nostro mondo. Dormiamo abbracciate, ridiamo, comunichiamo e viviamo praticamente in simbiosi. Io e Marco la chiamiamo Cioppi Cioppi per via delle sue guanciotte tutte da mordere”.

 

Dove vi piacerebbe andare per il vostro viaggio di nozze a tre?
“Sicuramente a Parigi, una città affascinante che ho sempre desiderato conoscere”.

Claudia Pede

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  𝑻𝒈𝑾𝒊𝒏𝒆 𝒔3 #19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.