Vicovaro – Tentò di rapire neonato, nomade a processo il 10 dicembre

Sarà processata il 10 dicembre la nomade che ha tentato di rapire il neonato ad una mamma di Vicovaro lo scorso 11 novembre alla fermata Ponte Mammolo delle matropolitana.
La nomade 25enne, di origine bulgara, era stata sottoposta a fermo di polizia giudiziario dai militari dell’Arma che l’hanno condotta in camera di sicurezza.
Il fermo di Polizia è stato convalidato in arresto la mattina del 13 novembre e la giovane è stata associata al carcere
di Rebibbia con l’accusa di tentato sequestro di persona. La 25enne, difesa dall’avvocato Volpini, ha confessato davanti al giudice di turno di aver tentato di rapire il neonato di Vicovaro. Ora è in attesa di un regolare processo, dal quale si dovrà difendere dalla grave accusa. Nel frattempo è chiusa in isolamento a Rebibbia.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Non si muore solo sul lavoro, ma anche negli stage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *