Guidonia – Bufera sui concorsi, Di Silvio (Pd): “Il segretario generale li ha annullati tutti”

“Sapevamo sarebbe andata così, lo avevamo denunciato con una manifestazione pubblica prima delle elezioni”.
Entra a gamba tesa il capogruppo Pd Emanuele Di Silvio sulla bufera che in questi giorni sta investendo l’amministrazione e gli uffici comunali sui concorsi indetti, avviati e poi annullati per incarichi, anche dirigenziali, al Comune di Guidonia Montecelio.
“E’ datata 2 luglio 2014 la nota protocollo n.53622, con la quale il segretario generale Rosa Mariani, da comunicazione al sindaco Eligio Rubeis di procedere con l’annullamento in autotutela dei due concorsi da Dirigente e di quello da assistente sociale – spiega Di Silvio -. I concorsi, indetti proprio a ridosso delle elezioni, sono stati annullati perché in violazione dell’art. 20 del Regolamento d’Accesso d’Impiego, ovvero per la mancata nomina della commissione esaminatrice al momento delle prove di preselezione. La corsa dell’amministrazione Rubeis ha portato solo a produrre una serie di atti illegittimi, e false speranze per i tanti giovani e meno giovani, che hanno presentato la domanda di partecipazione ai concorsi”.
“La maratona concorsi targata amministrazione Rubeis – prosegue Di Silbio – prevedeva prove preselettive, prove scritte e prove orali tutte nel giro di pochissimi giorni. Una corsa contro il tempo per permettere di terminare chissà perché i concorsi prima del 25 maggio, data del voto amministrativo del Comune di Guidonia Montecelio. I primi atti di una cattiva gestione politico-amministrativa iniziano a venire fuori. E’ nostro dovere, quali consiglieri comunali controllare gli atti e denunciarne l’illegittimità, a tutela dei cittadini di Guidonia Montecelio”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI – Sbanda e abbatte la palina sul marciapiede, paura sulla Tiburtina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.