Vicovaro – Scritte naziste al monumento ai Martiri delle Pratarelle

Atti vandalici e scritte naziste contro il monumento ai Martiri delle Pratarelle di Vicovaro. Ignoti hanno ricoperto di scritte fatte con bombolette spray il ceppo eretto nel 1964 che ricorda i morti trucidati dai nazisti il 7 giugno 1944.
Un oltraggio denunciato dal sindaco in persona, Fiorenzo De Simone, che ha immediatamente provveduto a far ripulire il monumento rimuovendo le “SS” scritte in nero sulla lapide commemorativa.
“A nome della comunità che ho l’onore di rappresentare – ha commentato il primo cittadino di Vicovaro -, rivolgo le più sentite scuse alle famiglie delle vittime e ringrazio sentitamente le associazioni e i rappresentanti delle istituzioni che hanno speso importanti parole di condanna contro l’ennesimo gesto vile ed esecrabile”.
Parole di condanna anche da parte di Monica Gregori, deputata del Pd: “Sono state trovate scritte neofasciste ad opera di ignoti – ha detto la parlamentare -. Si tratta dell’ennesimo vergognoso episodio di rigurgito neofascista che condanno senza se e senza ma. Esprimo la piena vicinanza ai familiari di tutte le vittime della strage e auspico che le autorità possano risalire ai responsabili di questo insulto alla memoria di tutte le persone che hanno perso la vita ad opera del regime fascista e della guerra”.

Intervento anche da parte di Elena Duvalli che, in qualità di presidente dell associazione Martiri delle Pratarellem, ha voluto ringraziare “il Comune di Vicovaro per la tempestività nella rimozione delle scritte”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  COVID - Proteste degli studenti di Tivoli e Guidonia Montecelio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *