Centri

L’impatto della pandemia sui centri commerciali

I centri commerciali alla prova del Covid: presentato a Roma da Cncc e Nomisma l’Osservatorio sull’industry dei centri commerciali 2021

Come se la sono cavata i centri commerciali sotto l’impatto Covid? Il Cncc, Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali, e la società di consulenza Nomisma hanno presentato il 9 luglio a Roma l’Osservatorio sull’Industry italiana dei centri commerciali 2021. L’analisi ha messo in luce come, a fronte di una perdita di fatturato di 17,8 miliardi di euro registrata dall’Industria dei centri commerciali (che nel 2019 avevano registrato un fatturato di 71,2 miliardi contro i 53,4 del 2020), nel 2020 si è prodotta una perdita di fatturato complessiva del 25% rispetto al 2019, pari a un decremento di 45,5 miliardi di euro.

Per quanto riguarda, invece, l’occupazione nelle strutture, questa ha subito una contrazione di 55mila posti di lavoro, passando da 783mila occupati del 2019 ai 728mila del 2020. La perdita riguarda soprattutto lavori stagionali (la flessione è stata del -27,5%) meno i contratti a tempo indeterminato, grazie alle misure di tutela attivate.

LEGGI ANCHE  Sollevare le attività dall’emergenza Covid

Nuovi i modelli di consumo, tra acquisti online e fisici, come ben si sa, con il 42% degli italiani nel 2020 che nel web hanno acquistato quello che avrebbero comprato in un centro commerciale, con il già conosciuto disastro dei consumi. Ma la gente ha ricominciato a frequentare le strutture che intendono impegnarsi anche in strategie e azioni sempre più orientate alla responsabilità sociale e ambientale, con l’intento di affermarsi quale punto di riferimento per il territorio e la comunità in cui i centri sono presenti. Tanto è vero che si sono trasformato in hub vaccinali. Recentemente poi il Cncc si è dotato di un “Manifesto per la sostenibilità”, un vero e proprio programma di crescita etico-valoriale misurabile, con cui si pone l’ambizioso obiettivo di perseguire 8 dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dalle Nazioni Unite nell’ambito dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

LEGGI ANCHE  FIANO ROMANO - I Carabinieri forestali di Sant'Oreste sanzionano i gestori dell'impianto di depurazione del Gramiccia

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *