Arriva il vaccino per i dodicenni

Ma pare somigliare molto a quello già realizzato per i giovani più adulti

Lo ha approvato l’Ema (Agenzia europea del farmaco) ed è prodotto da Moderna. Riesce a comprendere i ragazzi da dodici a diciassette anni. Gli hanno dato anche un nome: Spikevax. A diffondere la notizia è stata la stessa Moderna. Gli esperti dicono che in fondo non è molto dissimile da un altro vaccino pensato per coloro che hanno più di diciotto anni. La risposta anticorpale – dicono quelli di Moderna – è la stessa di quella dell’altro vaccino pensato per quelli d’età compresa tra diciotto e venticinque anni.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Tremila sanitari non ancora vaccinati nel Lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *