Elezioni a Marcellina, estromesso Cesare Placidi

Il tribunale civile di Tivoli ha respinto il ricorso sulla incandidabilità

Restano tre i candidati alla poltrona da sindaco a Marcellina: Alessandro Lundini, Pietro Nicotera e Aldo Valeriani. Il tribunale civile di Tivoli ha respinto il ricorso presentato da Cesare Placidi ritenuto incandidabile per un lievissimo guaio giudiziario nell’esercizio di sindaco di 25 anni fa, una condanna a nove mesi per abuso d’ufficio, di cui sarebbe bastato chiedere la cancellazione in base alla legge Severino. L’udienza di fronte al giudice si era svolta nel pomeriggio di lunedì 20 settembre. Ieri sera la decisione.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Malore mentre fa jogging, muore cinquantenne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *