TIVOLI - Movida violenta, chiuso il locale frequentato dai picchiatori

Sigilli per una settimana ordinati dal Questore: il 28 agosto un residente di piazza Palatina era stato massacrato dai clienti per aver lamentato schiamazzi notturni. Svolta nelle indagini della Polizia: individuati 4 italiani tra i 45 e i 52 anni

Quattro italiani di mezza età, affermati professionisti e padri di famiglia.

E’ il profilo dei quattro indagati nell’ambito delle indagini sul pestaggio ai danni di Andrea D., il 47enne infermiere massacrato nella notte tra venerdì 27 e sabato 28 agosto in vicolo dei Granai, una stradina d’accesso a piazza Palatina, il cuore pulsante della movida tiburtina.
I nomi dei quattro sono stati iscritti nel registro delle notizie di reato da parte della Procura di Tivoli che coordina l’attività investigativa degli agenti del locale Commissariato.
Intanto, su disposizione del Questore di Roma Mario Della Cioppa, i poliziotti diretti da Paola Pentassuglia hanno chiuso per sette giorni il locale di piazza Palatina sottostante le finestre dell’abitazione della vittima, dove la notte dell’aggressione a pugni e calci almeno due degli indagati stavano consumando un drink prima di iniziare un diverbio verbale sfociato nel successivo violentissimo pestaggio.
Il provvedimento d’urgenza di sospensione della licenza è stato adottato ai sensi dell’articolo 100 del Tulps (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) previsto in caso di tumulti o gravi disordini.

LEGGI ANCHE  A Capranica Prenestina l'8 dicembre Sagra della Mosciarella

L’APPROFONDIMENTO SU TIBURNO IN EDICOLA DOMANI MARTEDI’ 19 OTTOBRE

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s